annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Assegno impagato per firma non corrisponde ntr

Highlighted
VANIA

VANIA

Apprendista
Salve,

Ho un problema ho emesso due assegni senza aver attivato il libretto di assegni e gli assegni non sono andati in pagamento successivamente l'ho attivati e il creditore andando in banca in seconda presentazione gli è stato detto che non c'è liquidità sul conto (la somma è presente più del doppio), chiamo il call center e mi dice che gli assegni sono presenti in banca ma non sono più validi quindi "l'assegno" è protestato e rimarrà impagato perché la firma non corrisponde.
Ho inviato aggiornamento firma via mail.

Cosa rischio e come funziona adesso per il pagamento al creditore????

Grazie a chi potrà essermi d'aiuto
6 RISPOSTE 6
Highlighted
MIRKOSARA

MIRKOSARA

Esperto

Ciao Vania, 

quando viene elevato un protesto si viene inclusi in 2 banche dati dei "cattivi pagatori": la prima tenuta dalla camera di commercio, la seconda dal Crif. L'inclusione in tali elenchi pertanto ostacola fortemente l'accesso al credito e guasta la "reputazione finanziaria" del soggetto  segnalato.

Tuttavia niente panico:

dovrai alternativamente:

costituire un deposito vincolato a favore del creditore maggiorato di una penale del 10%, delle spese di protesto e degli interessi maturati

pagare direttamente al creditore la somma degli assegni maggiorata come sopra ed ottenere da questi una quietanza autenticata da presentare alla  banca a dimostrazione dell'avvenuto pagamento.

dopo ciò dovrai adoperarti per richiedere la cancellazione del protesto dopo la riabilitazione (istruzioni dettagliate su https://www.tb.camcom.gov.it/uploads/PRT/pubblicazioni/GUIDA_CANCELLAZIONE_PROTESTI.pdf ). purtroppo il tuo nome resterà sul registro dei protesti almeno per un anno. Puoi comunque richiedere l'annotazione dell'avvenuto pagamento alla CCIAA presso cui il protesto è stato elevato.

Quanto alle motivazioni per le quai il protesto è stato elevato: sei sicura che ci fossero i fondi all'atto della presentazione del titolo in banca (i fondi potrebbero essere stati ricostituiti dopo tale termine). Se hai ulteriori dubbi scrivi pure.

Spero di esserti stato utile in qualche modo

Highlighted
MIRKOSARA

MIRKOSARA

Esperto

Ad integrazione della risposta precedente: se la motivazione del protesto è "firma difforme" e non mancanza fondi dovresti verificare che lo speicemen di firma depositato all'atto dell'apertura conto sia uguale a quella da te apposta sugli assegni. Se la sottoscrizione non è palesemente difforme (ictu oculi) puoi presentare un reclamo scritto alla banca chiedendo la cancellazione del protesto. Ove l'istituto non accogliesse le motivazioni o nel caso in cui non risponda  potrai rivolgerti all'arbitro bancario finanziario presentando ricorso e chiedendo nuovamente la cancellazione del protesto.

Highlighted
VANIA

VANIA

Apprendista
Ciao Mirkosara,

Si i fondi sono disponibilissimo e tanti rispetto agli assegni.
La banca oggi in seconda presentazione ha detto che non ci sono fondi.
Chiamando il call center uno mi ha detto che sono solo gli assegni protestati, chiamando di nuovo mi hanno detto che sono solo fermi perché non pagabili e mi inviano copia, e che non possono essere pagati in queste condizioni però al creditore la banca ha detto che non ci sono o fondi altrimenti erano pagabili...Ho chiamato di nuovo e mi hanno chiesto l'aggiornamento della firma perché non conforme.


Non ci sto capendo più nulla
Highlighted
MIRKOSARA

MIRKOSARA

Esperto
Cara @VANIA purtroppo come spesso accade ing fa di tutto per complicare la vita. Bisogna allora cercare di capire esattamente cosa sta succedendo; non potendo contare sulla collaborazione fattiva di Ing conviene assumere informazioni altrove: se hai comunque un buon rapporto con il beneficiario dei titoli contattalo. Alla sua banca è pervenuta la segnalazione di impagato con le relative motivazioni. Inoltre se i titoli sono stati protestati egli potrà ottenere su semplice richiesta una copia analogica autenticata del titolo corredata dal protesto. In tal modo hai innanzitutto la fotografia di quanto accaduto. Altra possibilità è richiedere una visura protesti alla camera di commercio o attraverso siti specializzati (li trovi con google)
Highlighted
VANIA

VANIA

Apprendista

Grazie Mirkosara,

 

purtroppo il creditore abita in Calabria ed io in Campania e l'agenzia immobiliare insiste solo che devo risolvere io il problema che ho causato io e non vuole darmi il contatto telefonico del venditore.

Ma se alla sua banca è pervenuta la segnalazione di impagato con le relative motivazioni potrebbero comunque il call center comunicarmelo?.

Il dubbio è che Ing mi dice che sono impagabili e la banca del creditore dice che non ho soldi sul conto.

Proverò domani a capire in quale filiale sono depositati gli assegni anche se penso sarà difficile.

 

Grazie mille per le risposte e i suggerimenti.

Buona serata

Highlighted
MIRKOSARA

MIRKOSARA

Esperto
@VANIA, prova a richiedere una visura protesti a tuo nome. @AnnaMaria_ING forse potrebbe aiutarti a fare chiarezza