239725membri
152370post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

PAGAMENTO SU AMAZON AWS con carta di credito NEGATO

Ho provato ad utilizzare la carta di credito come metodo di pagamento sul portale AMAZON AWS ( servizi informatici in questo caso, nessun problema sul portale principale di vendita prodotti);  la transazione viene negata ripetutamente nei vari tentativi da me fatti, chiedo assistenza  e dopo oltre una settimana vengo ricontattato e mi viene detto che la mia cdc mastercard gold non puo' pagare su questo sito (e altri.... ho provato a fare una ricarica della carta postepay, stessa cosa, un sito di pezzi auto stessa cosa).

 

Ho chiesto il perchè e mi è stato risposto che è una decisione della banca, non comunicata, e non ci posso fare niente.  Ora, se mi trovo nel mezzo di un acquisto in chissà che parte del mondo e scopro che non posso effettuarlo, che faccio?   Possibile che sia così?   Dove risiede la comunicazione con la lista di siti sui quali non posso effettuare il pagamento?

 

Ovviamente con credito sui massimai presente e disponibilità finanziare su conto pure.

 

E' capitato a qualcun altro la stessa cosa?    

 

Questo mi fa valutare la possibilità di cambiare servizio bancario abbandonando Ing dopo 15 anni circa che  sono cliente, non è possibile che sottoscriva un servizio e di punto in bianco ne scopra i limiti aumentati in maniera unilaterale dalla banca senza comunicazione. E' un servizio che non mi serve allora.

 

Infine.... per scoprire questo mi ci sono volute 2 telenate verso ing,  un paio con mastercard e un paio di chattate di nuovo con ing (una delle quali rimasto ad attendere l'operatore per oltre 9 minuti senza che mi avesse detto il tipico.... mi attenda un secondo prego).   Servizio scadente direi, dichiarato su relativa survey finale, che non risolve il problema di fondo ossia l'impossibilità si utilizzare un servizio sottoscritto.

 

Grazie in anticipo per eventuali risposte

 

2 RISPOSTE 2

@Massimo27 posso solo confermarti che Ing pone dei blocchi ad alcune tipologie di pagamenti effettuati con carta (ma anche con bonifico) quali ad esempio: ricariche di carte prepagate o di conti, commercio di criptovalute etc.

Onestamente non mi risultano esserci blocchi verso siti di "pezzi d'auto" (posso ipotizzare che possa esserci il blocco sullo specifico sito ritenuto poco sicuro dalle banca).

Le valutazioni sul mantenere o meno il rapporto con Ing ovviamente potrai farle tu.

Una buona giornata

Grazie per la risposta, sarebbe bello essere al corrente di questi blocchi. Non esiste una lista di siti? Non è risolvibile in qualche maniera? Non si possono negare le transazioni a loro piacimento insomma, che trattamento è questo?