239840membri
152570post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Viaggio in messico

RISOLTO
Buongiorno, vorrei sapere se vale ancora la regola che per utilizzare la carta di credito in messico non occorre alcuna attivazione specifica (faccio riferimento alle risposte qui lette del 2019) . Grazie
1 SOLUZIONE ACCETTATA

Soluzioni accettate
Soluzione

Ciao @Fragola52,

NON ricordo commenti circa particolari procedure d'attivazione necessarie per l'uso della Credito all'estero, al massimo ho memoria di restrizioni NON ovviabili per determinati Stati.

 

Diversamente, qualora alludessi alla Debito, occorrerà attivare l'Opzione Mondo

Visualizza soluzione nel messaggio originale

6 RISPOSTE 6
Soluzione

Ciao @Fragola52,

NON ricordo commenti circa particolari procedure d'attivazione necessarie per l'uso della Credito all'estero, al massimo ho memoria di restrizioni NON ovviabili per determinati Stati.

 

Diversamente, qualora alludessi alla Debito, occorrerà attivare l'Opzione Mondo

@Fragola52  è consigliabile (non obbligatorio) preavvertire la banca del viaggio in modo tale che non scattino restrizioni di sicurezza nell'utilizzo

@MIRKOSARA tu l'hai mai fatta una cosa del genere ? dovendo partire per l'estero di telefonare per avvertire ING ...si ? e come è andata ? dove hanno preso nota ? 

Ciao @REXLEX, lo ho fatto con carte non Ing in passato per un viaggio in EAU (peraltro avendo parecchie carte il rischio di non poterne utilizzare alcuna nel mio caso era limitato). La cosa mi fu consigliata dal settorista di un importante istituto di credito ma ricordo che medesima informazione fu approvata dai moderatori Ing in passato ( confesso che non ho ritrovato il post ma ne ho memoria ). Immagino che la cosa venga inserita nei sistemi informativi che dunque non si "allarmeranno" quando un'autorizzazione sia richiesta da un esercente di un paese dall'altra parte del mondo.

A presto

 

Temo che non sia più così. Ho chiamato il servizio clienti, che mi ha rimandato al servizio antifrode, che mi ha rimandato al servizio clienti. Pare che non esista unsistema di preavviso da associare alla carta. Pare che, in caso di anomalie (es: acquisti all'estero con carta di credito), si riceverà una telefonata di conferma dall'antifrode (0266897830) PRIMA che venga bloccata la carta. A me sembra assai improbabile una cortesia del genere. Vorrebbe dire migliaia di telefonate intercontinentali "di cortesia" a spese di ING ("Buongiorno, come va? Tutto bene? E' proprio lei che sta pagando un sushi ad Hanoi con la carta?..."). Io devo ancora partire, ma sono seriamente preoccupato.

@Sandro_S condivido pienamente la tua visione pragmatica. Oggi con l'espansione dei mezzi di pagamento con plastica e la tipologia di banca online lascerei perdere di avvisare ( chi ? ) e non sprecherei tempo. Però non condivido nemmeno il tuo pessimismo anche se si tratta di un Paese dove possono succedere molte cose ( e nel nostro immaginario i tanti film visti non aiutano ) perché nel continente americano in generale l'uso delle plastiche è molto più consolidato che qui. Addirittura al commerciante da fastidio se ti presenti con il cash che gli impone di tenerlo in cassa e successivamente versarlo in banca con i rischi del caso. Se sei dotato di carta di credito direi che hai lo strumento giusto per operare, Ovviamente da non perdere mai di vista , da bloccare subito se succedesse qualcosa ( portati nel cel i numeri di telefono ad hoc ) , c'è una procedura onerosa per averne subito una in sostituzione in caso di 'perdita' e non dimenticare di avere sempre con te un po' di cash ( da cambiare in loco alla bisogna ) per non rimanere completamente senza denaro in caso di emergenze.