annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Conto Bloccato senza motivo

Rizzolit

Rizzolit

Apprendista
Continuo a raccontare dopo l'ultimo post, il seguito di questa storia che sembra essere un romanzo di Kafka. È da venerdì che la banca in modo del tutto improvviso e ingiustificato ha ordinato il blocco totale di ben due conti correnti. Da venerdì sera chiamo call center inutili dalla mattina alla sera e nel migliore dei casi, ottengo solo comprensione per il fatto che se qualcuno non mi stesse prestando dei soldi, non avrei nemmeno il contante per i pannolini di mia figlia, nel peggiore dei casi ci mandiamo a quel paese e mi sento dire " signora non so cosa farci".
Dopo quattro email all'ufficio reclami di cui una PEC ieri finalmente mi rispondono dicendo che FORSE C'È UN CASO DI OMONIMIA E CHE HANNO BISOGNO DELLA MIA DATA DI NASCITA E IL CODICE CLIENTE. Follia pura. Anche perché il codice fiscale ... è univoco . E inoltre....una telefonata non potevate farla????una mail????no, chiudono tutto da un momento all'altro lasciando i clienti nelle mani di un servizio clienti da TERZO MONDO. Sta mattina dopo altre 4 telefonate sempre con il suddetto inutile call center , mi arriva una mail in cui mi dicono CHE LA MIA CARTA DI IDENTITÀ NON È LEGGIBILE , nonostante abbia mandato per QUATTRO VOLTE le foto scansionate. Non posso e non voglio credere che lascino la gente con il sedere per terra per una idiozia del genere. Non ci posso pensare. Chiedo di lasciarmi almeno la possibilità di accedere ad una parte del denaro per vivere ma mi dicono che non si può. Io ora ho già iniziato un'azione legale e oggi contatterò i giornali. Tutto ciò è SCHIFOSAMENTE VERGOGNOSO.
54 RISPOSTE 54
Krumiro

Krumiro

Apprendista
Riporto qui la PEC appena inviata a ING con copia a Banca d’Italia e Garante. Il contenuto si spiega da solo.

A: ing.bank@legalmail.it,
ufficioreclami@pec.ing.it,
amministrazioneclienti@pec.ing.it,
contactcenter.it@ing.com
In Copia: bancaditalia@pec.bancaditalia.it,
milano@pec.bancaditalia.it,
protocollo@pec.gpdp.it

DIFFIDO a Ing Italia e SEGNALAZIONE a Banca Italia per Blocco/Chiusura Conto senza minimo Preavviso

Alla gentile attenzione di ING Italia e di Banca di Italia,

Presento il seguente esposto come RECLAMO e DIFFIDO a ING Italia ad agire secondo quanto indicato a seguito entro 24 ore dalla ricezione della seguente ed inoltre come SEGNALAZIONE alla Banca d’Italia perché possa il prima possibile intraprendere i dovuti accertamenti e azioni trattandosi di una situazione nella quale (come puo’ essere letto in numerosi fori online) negli ultimi mesi si sta trovando un numero inaccettabile di vittime/clienti di ING Italia.

Lo scorso 1 Luglio 2021 il mio Conto Corrente Arancio ING (xxxxxx) é stato Bloccato senza nessun avviso con drammatiche conseguenze personali. 

Non sono stato avvisato né tramite posta cartacea, ne’ per email, ne’ telefonicamente, ne’ tramite SMS, ne’ tramite la App. Il mio questionario informativo antiriciclaggio e’ sempre stato periodicamente aggiornato (ultime volte a Febbraio 2021 e Giugno 2021). I miei recapiti sono sempre stati costantemente aggiornati (ultimo aggiornamento a Febbraio 2021: xxxxxx), i miei documenti di identitá sono sempre stati aggiornati prima della scadenza dei precedenti.

Appena accortomi del blocco dalla App (anche di Carte Credito e Debito) a nulla sono valse le ore al telefono con il Servizio Clienti di ING (telefonando varie volte dato che per esperienza so bene che da ING si ricevono risposte diverse a seconda dell’interlocutore) che é risultato essere un muro di gomma insormontabile di risposte del tipo “non sappiamo nulla”, “non possiamo fare nulla”, “non so dirle quale possa essere la ragione” riuscendo finalmente, con una nuova telefonata con un nuovo interlocutore ad intuire che, parole sue, “potrebbe in mia esperienza quasi sicuramente trattarsi della prima fase di una recessione contrattuale unilaterale da parte di ING, ultimamente ce ne sono moltissime”.

Il sottoscritto comprende bene che ING ha il diritto a recedere dal contratto in qualsiasi momento ma cio’ non toglie che l’obbligo d’ informare il cliente con 2 mesi di anticipo é un legale obbligo ineludibile (perlomeno tramite raccomandata al recapito fornito, se proprio non vogliono adeguarsi a questo secolo utilizzando SMS/mail) per dare il tempo al Cliente di organizzarsi.  Una banca seria utilizzerebbe, inoltre, TUTTI i canali informativi a disposizione per assicurarsi che il cliente sia informato, non solo UNO (raccomandata) o nessuno come nel mio caso specifico. Se proprio ING non vuole informare della “ragione” della chiusura perche’ non ne ha l’obbligo é una cosa (ognuno é libero di esercitare il livello di maleducazione con il quale meglio si identifica), ma informare debitamente con anticipo di 2 mesi “del blocco stesso e della chiusura stessa del conto” é una questione di legge, non di semplice educazione.  Un blocco improvviso senza il minimo avviso (tramite nessun canale comunicativo adeguatamente fornito e costantemente aggiornato dal cliente) é drastica azione che può stroncare la vita di poveri onesti cittadini. 

I tempi per poter aprire un nuovo conto altrove e, soprattutto, i tempi che si prende la passivitá di ING per spostare i fondi rimanenti da un conto ING “bloccato in attesa di chiusura” al nuovo IBAN indicato dalla sfortunata vittima sono inverosimili trattandosi letteralmente di mesi (basti leggere, anche in questo, svariati fori con recenti nuove conversazioni aperte su questo argomento), mesi nei quali la vittima presa alla sprovvista dal mai preannunciato blocco ha perso il totale controllo dei propri risparmi essendogli impossibile, come nel mio specifico caso, di pagare l’affitto, di fare la spesa, di pagare le utenze, di “pagare attuale scadenza saldo/acconto IRPEF”, di saldare pagamento di costosi incarichi richiesti e gia’ forniti da professionisti, di trovarsi per la prima volta in vita sua in situazioni vergognose su vari fronti e con vari creditori nelle quali non si sarebbe mai immaginato di trovarsi o doversi meritare, ecc.., con drammatiche conseguenze personali, soprattutto di salute.

Diffido ING Italia a ripristinare l’operativitá del mio Account xxxxx entro 24 ore dalla ricezione della presente.

Il sottoscritto si riserva il diritto di adire le vie legali per i gravi danni, economici e di salute, causati.

Cordialmente,
Ing. Xxxx
Gabriele

Gabriele

Guru

La Community prende atto dell'ennessima problematica segnalata.

Di più, noi Clienti, non possiamo fare...

Tammotti

Tammotti

Apprendista
Ciao,
da lunedì vivo la tua stessa allucinante situazione. Conto bloccato senza motivo, nessuna comunicazione da parte della banca ed impossibilità di conoscere l'eventuale procedura per lo sblocco. Il mio legale ha già mandato pec di diffida e messa in mora alla Banca e lunedì depositerà ricorso d'urgenza ex art.700 cpc. Sono lontana da casa con i miei 3 figli minori, le difficoltà che sto affrontando per questa folle decisione sono indescrivibili. Bisogna valutare una class action.
Rizzolit

Rizzolit

Apprendista
Sono dei delinquenti. Per la class action ci sto. Anche io sono fuori casa con la bambina per le vacanze e più che vacanza è diventato un incubo. Mi sono rivolta al mio legale anche io per la diffida e la richiesta dei danni, ieri inoltre ho scritto una lettera sulla situazione alle principali testate giornalistiche sperando che qualcuno la pubblichi ma possiamo scriverne un'altra. In ogni caso il milionesimo call center mi ha detto che ha fatto l'ennesima segnalazione d'urgenza e mi ha detto candidamente che il conto dovrebbe venir sbloccato ENTRO IL 13 perché la carta di identità è stata recepita dal sistema ieri (???!!!!). Sono senza parole. Oggi vado ad aprire un conto in un'altra banca e appena mi sbloccano porto via fino all'ultimo centesimo.
Tammotti

Tammotti

Apprendista
È una condotta assolutamente illecita. Ho eseguito anche esposto alla Banca di Italia e lunedì il mio legale provvederà a depositare ricorso d'urgenza ex art. 700 cpc. Per richiesta risarcimento danni con class action, se vuoi, contattami in privato. Nel fattempo sto contattando anche io associazioni consumatori e testate giornalistiche di carta stampata e on line per raccontare la vicenda.
mistral72

mistral72

Apprendista

Sono nella stessa situazione dal 1 luglio: ho il conto bloccato e non so perchè. Ho inviato mail a cui non ho ricevuto risposta e sono 11 giorni che telefono continuamente, ma non so ancora il motivo. La situazione è assurda.

Fritz73

Fritz73

Apprendista
Scusate ricevo da ING una raccomandata in cui mi si comunica la decisione di INg di recedere unilateralmente dal contratto in quanto non ho provveduto all’aggiornamento documentale richiesta. Io non ho mai ricevuto in precedenza nessuna richiesta di questo tipo è
Mi chiedevo di cosa si trattasse… qualcuno di voi ha avuto esperienze simili?
Grazie
Rizzolit

Rizzolit

Apprendista
Da ieri invece di sbloccarmi i conti come mi avevano detto dopo la centesima telefonata al call center, me li hanno CHIUSI entrambi e il saldo risulta a ZERO . Non si sa dove siano finiti i miei soldi e non mi danno spiegazioni. Ho scritto ( Oltre anche al mio legale) alla Banca d'Italia e domani ci andrò di persona. Sono davvero sconvolta da questa situazione e pretendo che mi paghino tutti i danni. Voi siete nella stessa assurda situazione?
SuperUsers del mese