annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Conto bloccato

anacleto2011

anacleto2011

Apprendista

Da ieri pomeriggio 7 novembre 19 ho tutti i miei conti bloccati e nessuno mi ha avvisato. Nemmeno un sms per dirmi il perche'.Oggi ho perso la mattinata al telefono cercando di capire il motivo ma chi ha risposto e' stato molto vago dando la causa del blocco a un non invio di documenti per l'antiriciclaggio.

Se posso pensare che per due conti cointestati mia figlia o mia moglie non abbiano ancora inviato qualcosa, per quanto riguarda il mio conto ho invece inviato gia' qualche settimana fa tutto quanto mi era stato richiesto.

Potete immaginare la situazione imbarazzante nel non poter pagare piu' nulla , nemmeno il biglietto della metropolitana.

Ho provveduto a reinviare nuovamente una mail con tutta la documentazione ,se entro lunedi non sara di nuovo tutto attivo non mi rimarra' che andare a sporgere denuncia per una applicazione di norme in modo spropositato e per appropriazione indebita dei miei soldi.

Non sono un mafioso o un bandito e la fedina penale mia di mia moglie e di mia figlia e'immacolata. Siete pregati quindi di liberare i miei conti e ridarmi operativita'.

Pensate bene a quanto fate alla gente normale prima di attivare soluzioni cosi' stupide a problemi cosi lievi. Forse siete voi nell'occhio del ciclone per qualche vostra scorrettezza e pensate che per rifarvi una verginita' basti bloccare i conti della gente normale?

mariposa99

mariposa99

Matricola

Salve a tutti,

Il blocco del conto corrente l’ho subito anche io, dopo oltre una dozzina di anni di fedeltà ad ING. E la stessa sorte è capitata al conto di mio marito ed a quello di mia cognata.

Solo per puro caso, controllando se avevo già ricevuto l’accredito del mio stipendio (inclusa la 13ma), ho scoperto che il mio conto era bloccato. E’ successo nel peggior momento possibile : la sera di venerdì 13 dicembre, con uffici ormai chiusi ed in procinto di organizzare la tanto sospirata vacanza natalizia all’estero con la mia famiglia. Non potevo prelevare niente, neanche lo stipendio appena arrivato sul conto. Nessuna possibilità di spostare soldi dal mio conto Arancio, pagamenti di bollette accreditate sul conto non effettuate, impossibilità di vendere azioni in mio possesso sul mio Dossier Titoli. Non avevo soldi neanche per comprare i regali natalizi…E tutto questo senza neanche un avviso da parte di ING: potevano anticiparci il blocco con una semplice email, anche solo per rassicurarci che tutto si sarebbe risolto appena avremmo aperto un altro conto con un’altra banca. Invece niente, l’ho scoperto da sola per puro caso e nessun operatore sapeva dirmi inizialmente perché tutto ciò fosse successo. Eppure nessuno di noi in famiglia aveva mai avuto alcun  pignoramento, abbiamo sempre avuto i nostri conti in attivo in tutti questi anni, abbiamo sempre pagato le rate del mutuo puntualmente….e solo ieri un operatore ci ha detto, dietro nostra insistenza, che ci avrebbero chiuso il conto a causa del mancato invio di alcuni documenti da loro richiesti mesi fa. Il bello è che avevamo fatto tutto come ci avevano indicato già da molto tempo. Avevamo addirittura chiesto successivamente ad un operatore se tutto fosse a posto, ci rispose affermativamente. Anche nel mio account personale vi è tuttora scritto nella pagina relativa ai dati personali “hai inviato la documentazione aggiornata”.

Forse allora è solo una scusa, un modo per liberarsi di persone che forse non faceva loro guadagnare troppo (niente interessi passivi per conti in rosso e sconto sul mutuo per aver l’addebito sul conto ING).

Quello che fa più male è la loro mancanza di umanità, la freddezza con cui ci hanno detto “aspettate la raccomandata che vi spiegherà tutto”. Ci sentiamo traditi da un vecchio amico al quale avevamo posto tanta fiducia. E poi è stato fatto tutto a tradimento, poco prima del Natale!

Questa chat è l’unico modo per sentirci meno soli, ma temiamo che anche questo finirà presto…Non appena ci chiuderanno il conto non avremo più modo di interloquire con gli altri, visto che non avremo più attivi i codici di accesso. Lo dice testualmente anche la finestra che si apre ogni qualvolta vogliamo rispondere a qualcuno do voi : “Per partecipare attivamente alla Community Arancio è necessario essere clienti ING. Utilizzando i tuoi codici di accesso non dovrai ricordarne altri, con la sicurezza che solo tu puoi accedere e interagire con gli altri utenti con il tuo profilo. E se non sei ancora cliente ING puoi comunque navigare all'interno di Community Arancio per leggere cosa dicono gli altri clienti e trovare risposte alle tue domande”

Quindi solo dopo aver messo i codici di accesso personali ed inviato il codice temporaneo ricevuto via SMS, si riesce ad interagire in questa community. Altrimenti si può solo assistere senza intervenire.

Proprio per evitare di scomparire per sempre da questa community, io e mio marito abbiamo creato appositamente una casella email nel quale far confluire tutte le lamentele e problematiche relative al blocco del conto ING. Chiunque voglia, può scriverci per raccontarci la sua esperienza e discuterne insieme, magari anche con l’ausilio di chi ne è appena uscito. Dobbiamo scoprire quanti siamo realmente in questa brutta situazione, consolarci a vicenda e cercare una strategia comune per uscirne vincenti (per es. una Class Action). Ma potremmo farlo solo se siamo uniti e numerosi.

DOBBIAMO DIVENTARE LE SARDINE CONTRO I SOPRUSI BANCARI.

Perciò scriveteci in tanti alla seguente email : MAMACA.E@TIM.IT. Solo uniti saremo in grado di uscirne fuori vincenti…

 

   Intanto… BUONE VACANZE A TUTTI !

Singh9137885

Singh9137885

Matricola
Mio conto arancio chiuso
Singh9137885

Singh9137885

Matricola
Mio soldi bloccato
Singh9137885

Singh9137885

Matricola
 
finder

finder

Guru

@Singh9137885  ha scritto:
Mio soldi bloccato

 

---

mi spiace, ma qui credo che nessun partecipante alla Community possa esserti d'aiuto, a meno che non intervenga qualche moderatore tipo @AnnaMaria_ING!

Mi auguro per te che non si tratti del tuo conto corrente principale.

 

Singh9137885

Singh9137885

Matricola

mio conto arancio chiuso Mio 864 eruo bloccato

Yanet76

Yanet76

Matricola

Alla Fine Quanto tempo è passato?

Krumiro

Krumiro

Apprendista
Riporto qui la PEC appena inviata a ING con copia al Banca d’Italia e Garante. Il contenuto si spiega da solo.




A: ing.bank@legalmail.it,
ufficioreclami@pec.ing.it, amministrazioneclienti@pec.ing.it,
contactcenter.it@ing.com
In Copia: bancaditalia@pec.bancaditalia.it,
milano@pec.bancaditalia.it,
protocollo@pec.gpdp.it

DIFFIDO a Ing Italia e SEGNALAZIONE a Banca Italia per Blocco/Chiusura Conto senza minimo Preavviso

Alla gentile attenzione di ING Italia e di Banca di Italia,

Presento il seguente esposto come RECLAMO e DIFFIDO a ING Italia ad agire secondo quanto indicato a seguito entro 24 ore dalla ricezione della seguente ed inoltre come SEGNALAZIONE alla Banca d’Italia perché possa il prima possibile intraprendere i dovuti accertamenti e azioni trattandosi di una situazione nella quale (come puo’ essere letto in numerosi fori online) negli ultimi mesi si sta trovando un numero inaccettabile di vittime/clienti di ING Italia.

Lo scorso 1 Luglio 2021 il mio Conto Corrente Arancio ING (xxxxxx) é stato Bloccato senza nessun avviso con drammatiche conseguenze personali. 

Non sono stato avvisato né tramite posta cartacea, ne’ per email, ne’ telefonicamente, ne’ tramite SMS, ne’ tramite la App. Il mio questionario informativo antiriciclaggio e’ sempre stato periodicamente aggiornato (ultime volte a Febbraio 2021 e Giugno 2021). I miei recapiti sono sempre stati costantemente aggiornati (ultimo aggiornamento a Febbraio 2021: xxxxxx), i miei documenti di identitá sono sempre stati aggiornati prima della scadenza dei precedenti.

Appena accortomi del blocco dalla App (anche di Carte Credito e Debito) a nulla sono valse le ore al telefono con il Servizio Clienti di ING (telefonando varie volte dato che per esperienza so bene che da ING si ricevono risposte diverse a seconda dell’interlocutore) che é risultato essere un muro di gomma insormontabile di risposte del tipo “non sappiamo nulla”, “non possiamo fare nulla”, “non so dirle quale possa essere la ragione” riuscendo finalmente, con una nuova telefonata con un nuovo interlocutore ad intuire che, parole sue, “potrebbe in mia esperienza quasi sicuramente trattarsi della prima fase di una recessione contrattuale unilaterale da parte di ING, ultimamente ce ne sono moltissime”.

Il sottoscritto comprende bene che ING ha il diritto a recedere dal contratto in qualsiasi momento ma cio’ non toglie che l’obbligo d’ informare il cliente con 2 mesi di anticipo é un legale obbligo ineludibile (perlomeno tramite raccomandata al recapito fornito, se proprio non vogliono adeguarsi a questo secolo utilizzando SMS/mail) per dare il tempo al Cliente di organizzarsi.  Una banca seria utilizzerebbe, inoltre, TUTTI i canali informativi a disposizione per assicurarsi che il cliente sia informato, non solo UNO (raccomandata) o nessuno come nel mio caso specifico. Se proprio ING non vuole informare della “ragione” della chiusura perche’ non ne ha l’obbligo é una cosa (ognuno é libero di esercitare il livello di maleducazione con il quale meglio si identifica), ma informare debitamente con anticipo di 2 mesi “del blocco stesso e della chiusura stessa del conto” é una questione di legge, non di semplice educazione.  Un blocco improvviso senza il minimo avviso (tramite nessun canale comunicativo adeguatamente fornito e costantemente aggiornato dal cliente) é drastica azione che può stroncare la vita di poveri onesti cittadini. 

I tempi per poter aprire un nuovo conto altrove e, soprattutto, i tempi che si prende la passivitá di ING per spostare i fondi rimanenti da un conto ING “bloccato in attesa di chiusura” al nuovo IBAN indicato dalla sfortunata vittima sono inverosimili trattandosi letteralmente di mesi (basti leggere, anche in questo, svariati fori con recenti nuove conversazioni aperte su questo argomento), mesi nei quali la vittima presa alla sprovvista dal mai preannunciato blocco ha perso il totale controllo dei propri risparmi essendogli impossibile, come nel mio specifico caso, di pagare l’affitto, di fare la spesa, di pagare le utenze, di “pagare attuale scadenza saldo/acconto IRPEF”, di saldare pagamento di costosi incarichi richiesti e gia’ forniti da professionisti, di trovarsi per la prima volta in vita sua in situazioni vergognose su vari fronti e con vari creditori nelle quali non si sarebbe mai immaginato di trovarsi o doversi meritare, ecc.., con drammatiche conseguenze personali, soprattutto di salute.

Diffido ING Italia a ripristinare l’operativitá del mio Account xxxxx entro 24 ore dalla ricezione della presente.

Il sottoscritto si riserva il diritto di adire le vie legali per i gravi danni, economici e di salute, causati.

Cordialmente,
Ing. Xxxx

Tutorial

Sondaggi

Dove hai scelto di trascorrere le tue vacanze estive?