Da niente spese a tutto a pagamento

freenick

freenick

Apprendista

Buonasera,

la mia domanda nasce dal fatto che per l'ennesima volta ho scoperto che quello che prima era gratutito adesso è a pagamento, sicuramente mi avranno informato, ma non  riesco lo stesso a comprendere, cliente dal 2013 circa, mi faccio affascinare dal fatto che sia un conto corrente a zero spese, digitale e etc, ed allora lo era realmente, conto cointestato quindi carte per entrambi gli intestatari gratuite, imposta di bollo gratuita, carte di credito gratuite e per finire un carnet all'anno gratuito.

Iniziando dall'imposta di bollo è stato tutto un divenire, carta di credito a pagamento, bancomat con soglia altrimenti a pagamento, e adesso anche spedizione di 7,5€ per carnet assegni, ho aderito ad un offerta che si è completamente stravolta, da zero spese a tutto a pagamento, inoltre scopro che i nuovi hanno zero spese attivando un modulo che credo non sia disponibile per me visto che sono un vecchio cliente e sacrificabile, e che stupidamente continuo a far incanalare i nostri stipendi.

Qualcuno riesce a spiegarmi se devo fare qualcosa, mandare qualche documento, oppure mi devo rassegnare e cambiare banca, ovviamente ad una banca si chiederebbe fiducia e stabilità, ma mi pare che sia tutto l'opposto, se una volta la pubblicizzavo adesso me ne guarderei bene dal farlo anzi...

3 RISPOSTE 3
Gabriele

Gabriele

Guru

πάντα ῥεῖ, tutto scorre

E TUTTE le Banche, prima o poi, approfittano del 118 TUB

freenick

freenick

Apprendista
Intanto grazie per la risposta, il mio "sicuramente mi hanno avvisato " era riferito proprio a quello. La banca dovrebbe trasmettere fiducia mantenendo gli impegni presi con i propri clienti, non cambiare le regole a propria convenienza senza che ci fosse un domani, sono molto amareggiato, ero tra quelli che pubblicizzava davvero Ing senza interessi, mai usato codice amico, hanno fatto del no spese il loro slogan ed ora? Ma anche nella telefonia succede lo stesso, ma società come FW attente ai propri clienti, fa si che i vecchi clienti possano usufruire degli stessi vantaggi dei nuovi.
Ma davvero non c'è soluzione e sono costretto a chiudere il conto?
MIRKOSARA

MIRKOSARA

Esperto

Come già detto in altre discussioni credo che il costo di conto corrente arancio sia tutt'ora competitivo ( non necessariamente cambiando banca riuscirai a risparmiare). Peraltro anche altri istituti hanno aumentato i costi di gestione anche a causa dei bassi tassi di interesse attualmente praticati.

Continuo a credere che il vero problema di Ing sia invece la cura del cliente: io sono disposto a pagare 6€ annuo di carta di credito e 0.5 per prelievi sotto i 50€ a patto che:

se faccio un versamento i miei assegni non vadano perduti,

se sollecito la risoluzione di un problema riesco ad ottenere risposte in tempi ragionevoli,

se il software dell'istituto non impazzisce un giorno si e l'altro pure....

Ti auguro una buona serata