annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Imposta di bollo a pagamento dal 2016

Tabata

Tabata

Apprendista

Buona sera, mi occorre il vs prezioso aiuto per non regalare allo stato l'imposta di bollo visto che i ns. soldi sono stipendi già tassati

Correggetemi se sbaglio ma sui depositi è prevista al 0,2% con  un minimo di 34eu. c.a. mentre sui conti correnti è prevista solo se giacenza media trimestre è pari o superiore a 5mila eu. ed ammonta a quanto esattamente????

Quindi per fine anno, conviene spostare il deposito sul c/c perchè deposito x 0,2% è notevolmente inferiore a 34eu. oppure tanto lo stato calcola una giacenza media annua sul deposito quindi inutile spostare soldi?

Mi ricordate per piacere a quanto ammonta sul c/c con saldo trimestrale sup a 5mila? è di 8eu. c.a.?

 

grazie mille

attendo Vs

16 RISPOSTE 16
alesatri

alesatri

Specialista

Ciao @Tabata,

ci sono altri post dove è stato trattato questo problema.

Sul Conto Corrente Arancio c'è una imposta di euro 8,55 se la giacenza media trimestrale supera i 5000 euro.

Sul Conto Arancio (che è un conto deposito) c'è una imposta dello 0,2% sulla giacenza al 31 dicembre con un minimo di 1 euro.

Il consiglio che ho già dato (come faccio io) è di tenere tutto sul Conto Arancio, il 30 dicembre spostare tutto sul Conto Corrente Arancio e il 2 gennaio riportare tutto sul Conto Arancio.

In questo modo non paghi gli 8,55 euro perché tieni solo due giorni i soldi sul Conto Corrente Arancio, e paghi solo la tassa minima di 1 euro sul Conto Arancio perché al 31 dicembre il saldo è a zero. Puoi lasciare 500 euro sul Conto Arancio e pagheresti comunque 1 euro perché lo 0,2% di 500 fa 1.

 

Tabata

Tabata

Apprendista

grazie mille ma ti posso fare ancora 1domanda da precisina:

hai scritto che pagherei 1eu. pari allo 0,2% se lasciassi 500eu. sul Conto Arancio ma la legge non parla di: "0,2% con un minimo di 34eu c.a."?

grazie

 

Gabriele

Gabriele

Guru

Ciao @Tabata,

quella a cui alludi tu è la normativa 2012, transitoria rispetto all'attuale.

 

Puoi leggere questo articolo diAltroconsumo che, proprio sul "salto della staffa" ha preso in esempio i prosotti CA & CCA...

alesatri

alesatri

Specialista

Ciao @Tabata 

bisogna distinguere tra conto corrente e conto deposito.

 

Il Conto Corrente Arancio, come dice il nome, è un conto corrente ed è soggetto ad una imposta di euro 34,20 l'anno se la giacenza media supera i 5000 euro. Ing Direct applica l'imposta trimestralmente di euro 8,55 (cioè 34,20 diviso 4 trimestri) se in quel trimestre hai superato i 5000 euro.

 

Il Conto Arancio (senza Corrente) è un conto deposito e qui si applica lo 0,2% con un minimo di 1 euro sulla giacenza presente al 31 dicembre.

 

E' chiaro che il 31 dicembre conviene avere il meno possibile su questo conto, quindi spostare i soldi sul conto corrente prima del 31 dicembre e poi riportarli sul conto deposito i primi di gennaio sia per avere un po' di interessi che per non superare la giacenza media di 5000 euro sul conto corrente.

 

Spero di essermi fatto capire.

 

Pensatore

Pensatore

Specialista

Chiedo scusa, ma se si lasciano solo 500 euro sul Conto Arancio, poi questi non si sommano agli interessi che il il Conto Arancio darà proprio il 31/12? Quindi forse conviene lasciare sì 500 euro, ma che siano però comprensivi anche degli interessi (netti?) dell'ultimo dell'anno... dico bene?

Gabriele

Gabriele

Guru

Ciao @Pensatore,

come spesso scrivo... "la matematica non è un'opinione"... quindi giustamente la cifra dovrebbe essere comprensiva di interessi annuali.

 

Anche se, fuori dei rigori algebrici, credo si stia parlando di centesimi in più od in meno... visto l'attuale rendimento e, soprattutto, il futuro (0,1% lordo dal 01.01.2017) dubito fortemente che si lascino cifre maturanti ingenti interessi in forma libera.

Pensatore

Pensatore

Specialista

In effetti se si calcolasse, ad esempio, 50 euro d'interessi fruttati il 31/12/2016 (e quindi eccedenti i 500 euro lasciati sul conto deposito), lo 0,2% di imposta di bollo su questi ultimi  corrisponderebbe a 10 centesimi... (per un totale di 1,10 €). A volte la gente sta più attenta a risparmiare pochi centesimi che non a quanto infruttuoso sia tenere delle somme su di un conto che di euro, con i suoi interessi, ne fa perdere sicuramente diversi....  Migrare i piccoli capitali (visto che i grandi è difficile possederli) verso altri lidi. Questo dev'essere il buon proposito del 2017....

 

Pumpkin2016

Pumpkin2016

Apprendista

Certo che è così, ma è bene ribadirlo, perché molti non lo sanno (e i consulenti telefonici "arancio" non te lo dicono); io, ad es., il suggerimento l'ho avuto da altri, dopo averlo chiesto invano agli "esperti arancio". Se l'importo su CA è consistente, conviene trasferire tutto sul c/c poco prima del 31/12, per poi riportarli sul CA il 2/1. Chiesta conferma ai telefonisti arancio (che prima negavano il consiglio: la loro deontologia sta a difesa del Fisco anziché dei clienti?), mi sono sentito rispondere "Ah, beh, sì, può fare così; però non lo faccia il 30, ultimo giorno utile, ma qualche giorno prima". Ho obbedito, anche se forse potevo davvero effettuare il giroconto proprio al 30. Sulla somma girata avrei pagato assai (se fosse rimasta su CA); così invece, mi hanno preso soltanto 8,60€ (1/4 di 34). E' l'uovo di Colombo: bastava saperlo!

Gabriele

Gabriele

Guru

Accidenti, @Pumpkin2016! Per due gg hai fatto esuberare il saldo medio trimestrale!?

Per certe consistenze patrimoniali converrebbe guardarsi altrove...

Tieni presente che esistono ancora offerte ben più remunerate, con IDB a loro carico e con invidiabili CET1...

Tutorial