annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

PagoPA: la nostra guida

Highlighted
MIRKOSARA

MIRKOSARA

Guru

Segnalo agli amici della community che dovessero necessitare del codice Ente necessario al pagamento di un bollettino PagoPa che è disponibile, all'indirizzo: https://www.cbill.it/chi-puoi-pagare  un motore di ricerca che permette, inserendo la denominazione dell'Ente di ottenere il relativo codice Sia.

Spero che detto mio scritto  contribuisca a limitare le numerose domande fotocopia che si susseguono in community sulle modalità di pagamento attraverso la detta procedura.

A tutti l'augurio di una serena e proficua giornata

Highlighted
giocbr

giocbr

Matricola

salve dovrei procedere con il versamento del contributo annuale del mio ordine.

si tratta dell'ordine dei dottori commercialisti di roma in sigla anche ODCEC Roma

questo il codice cbill AWREG questo il codice dell'ente creditore 97492410580

inserendoli non li riconosce e non mi consente di effettuare il pagamento

può aiutarmi?

grazie in anticipo

Highlighted
Gabriele

Gabriele

Guru

Ciao @giocbr,

normalmente si direbbe <<questo è un lavoro per @MIRKOSARA>> mutando la locuzione dalla letterattura fumettistica.

Ma ritengo che il caro citato abbia più volte, pacatamente, diligentemente, e proficuamente, indicato siti e link ove reperire le informazioni di cui necessiti...

 

Residualmente, potrebbe essere un problema informatico e della fattibilità dell'operazione dovresti sincerarti con ING, operazione non consigliabile in fase pandemica...

Highlighted
MIRKOSARA

MIRKOSARA

Guru

Buongiorno @giocbr ho simulato il codice da te riportato: lo accetta tranquillamente: vai su codice ente ed inizia ad inserire il codice carattere per carattere; si aprirà una finestra nella quale selezionare il codice ente - seleziona e lo accetta a quel punto inserisci il codice avviso e (Sigh) paga.

Ciao @Gabriele  la pubblica amministrazione sino alla fine mi assumerà ad honorem e senza concorso per aver contribuito a rimpinguare le proprie casseSmiley Molto-felice

A rileggerci presto

Highlighted
barabba1966

barabba1966

Apprendista

Ciao a tutti,

 

è venuto il momento di pagare la TARI qui a Roma. 

La TARI era precedentemente domicilata a costo zero ed ora  per pagarla con pagopa mi sono ritrovato una richiesta di 2,50€  per commissioni.

 

Prima considerazione.  L'aver reso impossibilie la domiciliazione è assurdo on considerazione che pagopa dovrebbe nascere per la trasparenza dei versamenti e prima i soldi venivano direttamente prelavati dal mio conto. Un plauso ai precedenti governi sempre tesi ad complicare la vita dei cittadini onesti e magari a far pagare qualche cartella in meno a quelli disonesti (quando li rintracciano).

Seconda considerazioneI- in questo operazione a favore del cittadino si sono inserite ovviamente le banche cercando di cogliere l'opportunità di salassare i propri clienti. Pagare la bolletta alle Poste, con impiegato, costa 1,50€ con Ing 2,50€ perché ? hanno dovuto pagare un nuovo server o implementato nuovi protocolli di sicurezza. Non credo di sbagliare dicendo che la banca ha in questa attività ha coti nulli o pari a quelli di addebito in conto corrente.

 

Conclusioni: faccio la fila alle Poste e pago 1,50€ di bollettino per principio. L'Ing mi vedrà sempre meno ora che per la  carta di credito mi addibità mensilmente commissioni suppur modeste (ma prima erano gratuite).

Mi sembra di vedere il comportamento degli operatori telefoni che giustificano gli aumenti per sopravvenute mutazioni di mercato. Solo che in quel caso cambio operatore!.

Finisco di pagare il mutuo e cambio banca.

Bravi ING voi si che sapete fidelizzare i clienti.

 

 

 

Highlighted
MIRKOSARA

MIRKOSARA

Guru
Buonasera barabba1966, alcune considerazioni sul tuo intervento: in un periodo di tassi negativi le banche non possono lucrare molto sui prestiti effettuati alla clientela o sui mutui e quindi, non essendo istituzioni caritatevoli ed avendo costi di struttura considerevoli, fanno maggiormente pagare i servizi. Questo è il comportamento di tutte le banche (anche di Poste Italiane) e non solo di Ing (tra parentesi il costo medio di una carta di credito presso un istituto tradizionale si aggira sui 70 euro all'anno). Ciò detto, basta leggere la guida di pago PA per rendersi conto che, con gli strumenti rilasciati da ing è possibile pagare il bollettino anche solo 50 centesimi senza muoversi da casa). Io credo sia normale pagare un costo in cambio di una prestazione e non trovo il conto ing particolarmente oneroso (ho conti in diversi istituti ed il costo del bollettino è simile per tutti). Il vero problema è inerente la qualità dei servizi.... Ma questa è un'altra storia
Highlighted
barabba1966

barabba1966

Apprendista

Buonasera a te Mirkosara,

 

le banche non sono certo un ente benifico ma esiste il rischio d'impresa ovvero quando ti va bene ci guadagni e quando ti va male ci rimetti o nel caso delle banche guadagni un po' meno.

Il bollettino postale non è pagabile sul sito dell'ING. Concedimi l'intelligenza di aver effettuato la prova prima di scrivere.

Non scrivo mai se non so di parlare con merito.

Il bollettino TARI  per Roma non è un  bollettino premarcato e se provi a pagarlo in bianco ti dice che il sistema non è abilitato a pagare questo tipo di bollettino. Ovviamente il sistema lo capisce dal numero di c.c. postale che non è possibile il pagamento. Questo perché l'Ama non vuole ovviamente non è colpa della banca.

 

Ho poi verificato con la banca di mia moglie il costo della commissione sul pagamento di un bollettino PA e guarda un po'! La commissione era di un solo euro e mi sono risparmiato la fila alle Poste.

E guarda che la banca di mia moglie (ometto il nome tanto lo taglierebbero) è reale con sportelli in tutta Italia e non online con spese ridottisime.

 

Per me le tue giustificazioni non reggono. Mi spiace.

Apprezzo comunque il confronto.

 

Ciao

 

Ugo Boccini

Highlighted
MIRKOSARA

MIRKOSARA

Guru
Gentile @barabba19, premetto che anche a me piace confrontare, nell'assoluto rispetto reciproco, le mie opinioni con quelle degli altri.
Ciò detto temo di essere stato frainteso: non credo di aver mai parlato di bollettino postale per pagare la tari: ho detto invece che, utilizzando gli strumenti forniti da ing (carte di credito o di debito) è possibile versare l'imposta attraverso pagopa su sito pagodigitale al costo di 50 centesimi. Quanto alle commissioni sono variegate a seconda degli istituti ognuno dei quali guadagna più o meno su un servizio piuttosto che su un'altro. Ad esempio la banca di tua moglie fa pagare il bollettino 1 euro e magari la carta di credito 70. Quanto al rischio di impresa: è insito in tutte le attività aziendali ma l'imprenditore (o chi per lui) pone in essere ogni possibile scelta per attutirlo (ad esempio aumentare o tenere alto il profitto su alcuni servizi per evitare di perdere o guadagnare poco). La sua politica nella dinamica economica è guadagnare quanto più possibile. Attendo la replica e ti auguro buona notte Ugo