annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Proposta di modifica unilaterale Conto Corrente Arancio

BertinBirikin

BertinBirikin

Apprendista

Ok grazie, quindi ritengo valido ad esempio un accredito tramite bonifico da un altro conto corrente NON ING intestato alla stessa persona del conto ING.

topoldo

topoldo

Specialista

Buongiorno a tutti.

Mia moglie ed io eravamo tra i "fortunati" che avendo aperto un c/c singolo (il sottoscritto) e uno cointestato (con mia moglie) all'inizio del 2017, non erano soggetti ad alcun balzello.

Ora ci hanno cambiato le condizioni (come da documento di sintesi allegato all'E/C del IV quadrimestre 2020).

Viene segnalato che sono state apportate 4 modifiche al contratto in essere, ma risulta estremamente complesso capire quali esse siano non essendo evidenziate in alcun modo e non essendo accompagnate neppure da una informativa riguardante la data di applicazione.

Da quanto riesco a ricostruire, nel ns caso, l'unica modifica che noto è l'applicazione, al pari di tutti gli altri correntisrti (almeno quelli che hanno sottoscritto il conto pre-blocco) di un canone di 0,5€/mese alla carta di credito se non la si utilizza per addebitarvi >= 500€/mese.
Le altre tre modifiche non riesco proprio ad individuarle. Inoltre, non so se in virtù del fatto che nei c/c vengono versati rispettivamente uno stipendio e una pensione (entrambi superiori a 1000€), ma non si fa alcun cenno a costi di mantenimento del c/c (6 o 18 € come segnalato da altri iscritti a questo forum). Si ha la nota "tassa" di 8.60€/trimestre in caso di sforamento della giacenza media, di cui, peraltro ING è solo l'esattore.

In ogni caso però non riesco ad individuare le altre 3 modifiche contrattuali. Dovrei fare un certosino lavoro d confronto con l'ultimo documento di sintesi, cosa di cui non ho molta voglia di fare....

Cordiali saluti a tutti.

Topoldo

 

Gabriele

Gabriele

Guru

Ciao "omoavatar" @topoldo 

Nel mio DDS sono indicate 4 modifiche e sono tutte evidenziate in grassetto:

<<<

> Assegni e altri titoli in euro emessi da intermediari esteri pagabili in Italia (3) 9 gg lavorativi

> Assegni di conto estero (3) (assegni negoziati o tratti da clientela non residente su conti in euro intrattenuti presso Banche italiane) 4 gg lavorativi

> Assegni e altri titoli in euro emessi da intermediari esteri pagabili in Italia: 1 giornata operativa successiva alla data di versamento (tale data è il giorno in cui la direzione operativa della banca riceve l’assegno) (3)

> Assegni di conto estero (assegni negoziati o tratti da clientela non residente su conti in euro intrattenuti presso Banche italiane): 1 giornata operativa successiva alla data di versamento (tale data è il giorno in cui la direzione operativa della banca riceve l’assegno) (3)

 

(3) In caso di deposito dell’assegno presso le casse automatiche presenti nelle filiali, la direzione operativa della banca riceve il titolo entro 4 giorni lavorativi.

 

Il totale delle modifiche apportate nel corso dell’anno, al tuo documento di sintesi, è pari a: 4

>>>

 

Nulla che mi interessi

 

Atomico

Atomico

Apprendista

Io ho appena aperto il conto ma da nessuna parte parla di questi 18€? i nuovi conti non sono soggetti?

Wiliam

Wiliam

Apprendista

Buongiorno 

quest'oggi mi è arrivato il documento di sinstesi annuale. Dove c'è indicato un canone annuo di 34 euro e qualche centesimo. Accreditando lo stipendio. 

Non dovrebbe essere gatuito?

per i vecchi clienti da quest'anno dovrà essere pagato?

Grazie

Gabriele

Gabriele

Guru

@Atomico 

visiona quanto allegato - se presente - all'E/C del 4° trimestre 2020, in merito a proposte di modifiche contrattuali.

Non è detto che impattino anche te

Gabriele

Gabriele

Guru

<<34 euro e qualche centesimo>>

Sicuro che non sia l'Imposta di Bollo, ove dovuta? Smiley imbarazzato

 

<<<

Canone annuo tenuta del conto € 0

Imposta di bollo annuale (applicata nella misura e nei casi previsti dalla normativa vigente) € 34,20

Totale spese annue € 34,20

>>>

 

 

MIRKOSARA

MIRKOSARA

Guru

Buongiorno @ffl90 , ti consiglio di verificare che il datore di lavoro utilizzi causale abi 27 (emolumenti): il bonifico ordinario non viene considerato "stipendio" da Ing

MIRKOSARA

MIRKOSARA

Guru

@Gabriele , la differenza degli incrementi di costo  deriva dalla sola datazione del conto: avendo la banca fatto riferimento, nella proposta di modifica unilateralle,  al differenziale Euribor tra data di accensione conto e data attuale.

MIRKOSARA

MIRKOSARA

Guru

Buon pomeriggio a tutti, 

ho sempre sostenuto, in precedenti interventi, che un servizio reso debba in qualche modo essere  ripagato (leggevo tempo addietro un articolo che, a proposito di social network, affermava "SE NON PAGHI per utilizzarlo, significa che il prodotto sei tu." 

I servizi bancari hanno dei costi: struttura, dipendenti, edp, servizi ed inoltre devono garantire un guadagno (dividendo) a coloro che investono nella banca. Ing ovviamente non sfugge alla regola e, come altri istituti, ha incrementato, seppure con giustificazioni solo parzialmente condivisibili, i costi di gestione del conto.

Non vedo grossissimi problemi in questo: ognuno valuterà se l'incremento è accettabile e potrà, a proprio "insindacabile giudizio" cambiare banca ove non lo consideri tale (ci sono offerte per tutte le tasche in giro).

Nel momento stesso in cui per un servizio reso viene pagato un corrispettivo la banca DEVE però garantire un servizio efficiente e professionale (La banca è tenuta ad osservare un grado di diligenza commisurato alla natura dell'attività esercitata - Cass. Civile sentenze 4571 del 15.04.1992, n. 72 del 8.01.1997 e n. 12093 del 27.09.2001). 

Non credo possano più essere tollerati ritardi, call center occupati, assenza di risposte insomma tutto quanto troppo spesso lamentato dalla clientela. in queste pagine

Dalla disponibilità di un servizio accetabile di assistenza dipenderà la mia eventuale permanenza nella zucca (fermo restando l'eterobancarietà predicata dal buon @Gabriele  )

Tutorial