239762membri
152428post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

blocco cautelativo e segnalazione al crif

Buongiorno

nel 2021 mi è capitato di uscire dal fido per addebiti che sarebbero dovuti andare su un altro conto. Non ho ricevuto comunicazioni da Ing Direct a riguardo per provvedere tempestivamente e, siccome si trattava di un conto che non utilizzavo molto, me ne sono accorta solo quando si è bloccata la carta e sono andata sul sito a vedere. 

Ho sanato la situazione rientrando nel fido ma non sono riuscita a sbloccarla. Pensavo fosse un problema tecnico quindi l'ho semplicemente abbandonata.

Nessuno mi ha detto che il blocco fosse cautelativo e che sarebbe partita una segnalazione al CRIF (che nemmeno sapevo cosa fosse, a dire il vero).

Non ci sono più stati sconfinamenti dal fido ma con il blocco della carta rimasto attivo il crif mi ha catalogata come se la problematica fosse durata per tutto il tempo del blocco.

E' possibile fare chiarezza sulla situazione con il crif in modo da definire esattamente la situazione? 

Grazie

1 RISPOSTA 1

@tinin devi far chiarezza con Ing più che con Crif. Sono infatti gli istituti bancari che alimentano le banche dati crif  e sono loro che hanno la possibilità di modificare quanto trasmesso.

Ovviamente non entro nelle motivazioni che hanno prodotto il blocco in quanto non si comprende bene, dalla tua missiva, cosa sia effettivamente successo.

Posso dirti comunque che:

- prima della segnalazione l'istituto dovrebbe averti inviato un invito ad adempiere / preavviso di iscrizione;

- se non riesci a risolvere la situazione direttamente con la banca ma ritieni che la segnalazione sia ingiustificata (ti consiglio di sentire un Professionista, avvocato o commercialista) puoi, previa presentazione di un reclamo ad ing, contestare il provvedimento c/o l'arbitro bancario finanziario - ABF (puoi cercare in community le modalità di presentazione del ricorso in quanto argomento già in precedenza trattato.

In bocca al lupo