annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Diritto di recesso prestito personale

Highlighted
alseca14

alseca14

Matricola
Buongiorno,
Ho contratto in data 14.01.2020 un prestito personale per ristrutturazione. Avendo sbagliato l'importo e non potendolo cambiare, su consiglio del servizio clienti ho rimborsato in 17.01.2020 il prestito erogato. Successivamente in data 21.01.2020 ho mandato pec con allegato richiesta di recesso scritta di mio pugno.
Ad oggi, dopo numerose segnalazioni, nessuno mi ha contattato. Continuo ad avere il prestito attivo (anche se già rimborsato)
la pratica riveste carattere di URGENZA in quanto non posso chiedere nessun prestito a nessuno trovandomi in questo limbo.
Sto ristrutturando casa e ho fatture già emesse da pagare.
Ormai è passato quasi un mese. E io mi trovo fatture da pagare e la possibilità di non richiedere un altro prestito con la mia banca. E nessun operatore mi sa dare una tempistica per risolvere la situazione
4 RISPOSTE 4
Highlighted
Gabriele

Gabriele

Guru

@alseca14  ha scritto:
(...)
E nessun operatore mi sa dare una tempistica per risolvere la situazione

 

*****

Dubito che te la si possa fornire noi Clienti come te...

Insisti col call center od auspicati un fattivo intervento di qualcuno dello Staff della Community

Highlighted
Marisa_ING

Marisa_ING

Moderatore

Ciao @alseca14 ,
ho sollecitato la gestione della tua pratica ai colleghi.

 

Buona giornata,
Marisa_ING

Highlighted
alseca14

alseca14

Matricola
Grazie di cuore.
Buona giornata
Highlighted
alseca14

alseca14

Matricola
Buongiorno,
Ad oggi, 18.02.2020 ancora non si è sbloccata la pratica di diritto di recesso del prestito personale contratto in data 14.01.2020 e rimborsato in data 17.01.2020. Richiesta scritta di mio pugno e inviata tramite pec in data 21.01.2020.
Dopo NUMEROSE segnalazioni tramite il servizio clienti e solleciti inviati tramite pec ancora nessuna risposta.
Ovviamente questo "limbo" non mi permette di chiedere un altro prestito e mi trovo costretta a rivolgermi ad un altra banca con tassi superiori per pagare fatture già emesse per la ristrutturazione di casa.
Tutto ciò, oltre al danno economico sta minando la serenità familiare.
Chiedo cortesemente un cenno di riscontro per risolvere nel più breve tempo possibile la situazione.
Altrimenti, dove ci saranno i presupposti, e se verrà addebitata la prima rata, sarò costretta a tutelarmi per vie legali.

Buona giornata