annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Secondo Mutuo

AleCalif

AleCalif

Apprendista

Buongiorno a tutti! E' il primo post che apro e spero di aver fatto il tutto con procedure e modi corretti.

Scrivo perchè mi trovo ad affrontare un certo "problema". 
Poco piu di 3 anni fa ho deciso di acquistare un piccolo appartamento "un monolocale" dato che vivevo da solo lontano da casa per lavoro, la zona dove lavoravo era molto cara e gli affitti superavano di gran lunga la metà del mio stipendio. Quindi la stupida idea di acquistare un appartamento da poche migliaia di euro e quindi permettermi di pagare una rata molto bassa e vivere dignitosamente.

Finqui tutto bene.

Ora, purtroppo o per fortuna non vivo piu da solo e le necessità ci spingono ad acquistare un immobile piu grande e qui... la beffa....

Girando per le agenzie immobiliari appartenenti agli immobili a cui siamo interessati ci dicono che prima di acquistare una nuova casa dobbiamo PER FORZA estinguere il mutuo del monolocale (74mila euro), bene mettiamo in vendita il monolocale ma non lo vuole nessuno. 

Quindi mi chiedo, io per 20 anni devo vivere in un monolocale perche non posso richiedere un altro mutuo?
Pago 250 euro di rata mensile, l 'appartamento lo affitterei senza problemi a 500€/mese ricavandone un profitto! Ma non posso farlo perche se lo affitto non saprei dove vivere e se volessi comprare non posso finche non estinguo il vecchio mutuo?!?

E' un cane che si morde la coda... 

Quindi, scusate la forbita introduzione, la mia domanda è:

Sono costretto a vivere per vent' anni in un monolocale con famiglia?
Le agenzie immobiliari mi dicono che non ce nulla da fare così metto il monolocale in vendita con l' agenzia stessa è si beccano commissione sia per la vendita sia per un ipotetico futuro acquisto?
Oppure esiste una soluzione a tutto questo?

Grazie mille per qualsiasi tipo di risposta diversa dal sei FOTTU**.

4 RISPOSTE 4
Gabriele

Gabriele

Guru

Ciao @AleCalif 

ho fatto quasi più rogiti e mutui che figli (e ne ho 4...) e non mi permetterie mai di insultarti, come, a mio parere, abbiano velatamente fatto le Agenzie cui ti sei rivolto.

 

La normativa in materia è abbastanza chiara e facilmente reperibile in Rete.

 

Cmq, in breve, la verità sta nel mezzo, o quasi: per vendere un immobile *devi* estinguere il mutuo e cancellare l'ipoteca, in modo che il notaio possa dichiararlo, in sede di rogito, libero da gravami, ipoteche, ecc.

Di norma. Poi, già qui in Community, leggo di mutui estinti contestualmente al rogito (Smiley Sorpreso), mentre per lavoro trovo case abusive vendute e rogitate più volte (Smiley SorpresoSmiley SorpresoSmiley Sorpreso)

 

Pertanto occorrerebbe estinguerlo solo se *dovessi / volessi* venderlo.

La recente normativa permette addirittura la "seconda prima casa" qualora gli spazi a disposizione non siano decenti per il nucleo familiare, ma ritengo che, in attesa dell'eventuale "cicogna", tale possibilità non faccia al tuo caso.

 

Qualora le entrate lo permettessero (ammesso che chi ti abbia tolto dalla solitudine lavori) ti consiglierei di valutare l'acquisto di una casa a voi confacente, passaggio del monolocale a "seconda" e, in attesa dell'eventuale vendita, proporla per l'affitto, rendita che ti permetterebbe quantomeno di abbattere il mutuo.

 

Non so se sia stato abbastanza chiaro e/o i miei consigli siano per te fattibili, ma quantomeno per risparmiare revoca / attendi lo scadere del mandato di vendita all'agenzia: io ho fatto sempre da solo o con l'aiuto di siti / pubblicazioni specializzati

 

AleCalif

AleCalif

Apprendista

Grazie per la risposta! Si chi mi ha tolto dalla solitudine lavora per fortuna con contratto indeterminato ecc ecc. 

Però scusa ma non ho capito se possiamo richiedere un mutuo cointestato avendo gia un mutuo attivo o se lo deve intestare per forza solo lei?

Gabriele

Gabriele

Guru

La mono o cointestazione non inficia, casomai la valutazione della Banca, qualunque essa sia.

Ricordati che se l'immobile ed eventualmente il mutuo sarà intestato a te od entrambi, sarà "2ª casa"; solo a lei, ammesso che non ne abbia altre, "1ª".

 

AleCalif

AleCalif

Apprendista

ok, grazie mille. Mi hai dato una speranza!!!