annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Conto Corrente Arancio e Conto Arancio, ho un po' di confusione

Yari2011

Yari2011

Apprendista

Salve ragazzi, sto mettendo da parte qualche soldo per il futuro e considerando che da aprile su Conto Corrente Arancio superati i 5000 si pagherà l'imposta di bollo stavo pensando di aprire anche Conto Arancio per trasferircene su una parte.

Leggendo da internet però non ho ben chiaro in mente quelli che saranno i suoi costi, tra imposta di bollo, interessi su somme depositate, ecc.

Insomma di CCA so che pagherò l'imposta dal 1 Aprile solo se supero la giacenza media di € 5.000 ma di CA quali sono tutte le spese ipotizzando un saldo annuo comunque non superiore a 5000 €?

Grazie e buona serata.

17 RISPOSTE 17
Gabriele

Gabriele

Guru

@Yari2011

Benché il CA non sia il massimo tra i depositi, se hai un CCA vale la pena provarlo.

I conti depositi, grazie a Rigor Montis sono stati tassati con un'imposta di bollo percentuale (prima era minima e fissa) dello 0,2% (2 euro ogni 1000) sulle somme depositate con un calcolo algoritmico in stile NASA, oltre al classico 26% (prima era 20%) sugli interessi.

Per la cronaca, se non ti interessa il transito in tempo reale tra CA & CCA, di Depositi più redditizi ce ne sono...

hallogram

hallogram

Esperto

Come conto deposito il Conto Arancio ha perso smalto e oltre ai bassi interessi non si tiene a carico l'imposta dello 0.2 % sui depositi.

Esistono altri conti deposito, che si possono legare a qualsiasi conto corrente compreso CCA,  che si prendono carico dell'imposta anche per il nuovo anno ed hanno interessi più alti. Speriamo che Ing Direct produca iniziative per aderire al Conto Arancio ormai fuori mercato.

rodolfo1

rodolfo1

Apprendista

ciao potresti indicarci questi conti di cui parli ,grazie

Gabriele

Gabriele

Guru

@rodolfo1

Se alludevi a me, ecco:

http://www.contoforte.it/ Per il Deposito, che ha offerte migliori di ING ed interessi anticipati sui vincoli, niente imposta di bollo, per il CC solo sopra i 5.000 (come da Legge)

Oppure http://www.rendimax.it/

Per entrambe le segnalazioni, rating sopra i parametri minimi BCE.

Ma l'offerta è varia, occhio al CET1.

Yari2011

Yari2011

Apprendista

Grazie per gli interventi ragazzi, vi spiego meglio le mie esigenze:

1-Voglio togliere 5000 euro dal CCA e metterli su un conto in modo tale da non superare la soglia e non dover pagare la tassa allo stato dal 1 aprile;

2-Cerco un Conto (ipotizzavo un Conto Arancio) su cui versare tali 5000 euro e non pagare nulla in tasse, ammenocchè i ricavi non superino tali tasse;

3-Tali somme resteranno sul nuovo Conto al max entro fine anno poichè ho in previsione la ristrutturazione della mia casa.

Mi aiutate? Grazie!

Dudo

Dudo

Apprendista

Se hai il CCA ti conviene comunque provare Conto Arancio, male che vada se poi trovi un conto deposito più conveniente per cambiare è il tempo di un click.

 

Io ho usufruito dell'offerta per i nuovi CA con interessi all'1,20% con i soldi vincolati per un anno (ma svincolabili a piacimento, in questo caso ti prendi lo 0,40). Se la puoi attivare anche te, te la consiglio ad occhi chiusi.

 

È vero che ci sono conti deposito con offerte più allettanti in giro, ma quelle banche che rating hanno? Non so ING prima che tassi applicasse, ma sicuramente doveva avere un rating minore....il gioco è vecchio come la ruota, più il rating è basso più interessi ti danno, più il rating è alto e meno interessi danno...ing è una delle banche messe meglio da questo punto di vista, quindi dubito che i loro conti deposito pagheranno di più in futuro.

Poi per carità, se si considera comunque tutti i conti deposito sono tutelati dallo stato fino a 100.000 euro questo discorso può lasciare il tempo che trova, ma è il ragionamento che applica qualunque banca quando deve calcolare che tipi di interessi dare...(più sono sicura meno ti pago, perchè tanto i clienti vengono da me comunque, meno sono sicura e più ti pago altrimenti di clienti non ne vedo)

Gabriele

Gabriele

Guru

@Dudo

Il tuo ragionamento sulla forbice affidabilità Banca / interesse corrisposto è, a livello finanziario, impeccabile, un po' meno a livello commerciale (nella grande distribuzione trovi spesso prezzi migliori che dal piccolo commerciante), ma ti posso dire che quando ING si presentò in Italia, il 2 maggio 2001 (io ne sono cliente dal successivo giorno 19) lo fece con numeri da capogiro per diffusione nel Mondo, dipendenti e capitali gestiti.

Erano altri tempi, i CET1 non sapevamo cosa fossero e, soprattutto, l'economia era diversa. Figurati che il tasso base su CA era del 5,3%, senza vincoli, ed io arrivai anche a percepire il 7,3% grazie ad una promozione sull'incremento della giacenza. Allora bastava sapere che fosse accettabilmente sana. 

Oggi è indubbio che si stia più attenti, ma, nella fattispecie degli esempi di alternative che ho fornito io, quel famigerato indice, in un caso è ben superiore di ING, e nell'altro occorre sempre capire che è una realtà regionale.

 

Yari2011

Yari2011

Apprendista

Ragazzi domanda secca:

Quanto mi costa complessivamente in un anno un Conto Arancio con più di 5000 euro sopra?

Gabriele

Gabriele

Guru

€ 34,20 IN RATE TRIMESTRALI DA € 8,55 CADAUNA.

 

Poi, con meno "secchezza" ti farei io una domanda: ma a che pro tenere una somma (mediamente) considerevole su di un conto infruttifero quando ci sono Depositi che non chiedono nemmeno l'imposta di bollo (ovviamente non ING)?

Tutorial

Sondaggi

Oltre a Community Arancio, quale dei nostri canali social contatti abitualmente?