238655membri
150625post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

ETF : Delisting o liquidazione

Così come gli ETF vengono creati possono anche 'morire'. Questi infatti sono prodotti commerciali che debbono rappresentare una forma di guadagno per l'emittente e per la società che li gestisce.

Se un ETF non riscontra il favore degli investitori o non viene sufficientemente scambiato sul mercato costituendo un inutile costo , sia monetario che burocratico, per l'emittente questa può decidere di ritirarlo dal mercato.

Dal punto di vista operativo si possono distinguere due casi : il delisting e la liquidazione.

Il delisting consiste nel fatto che l'ETF viene revocato dalla contrattazione su un determinato mercato finanziario  , per esempio Borsa Italiana , pur mantenendo la quotazione su un'altra piazza finanziaria , per esempio sul Xetra che è la piazza finanziaria tedesca ( se succedesse qui , visto che ING non tratta per ora il Xetra , dovreste venderlo e chiudere la posizione prima che si concretizzi il delisting ).

La liquidazione , invece , prevede che l'ETF venga revocato da ogni mercato per essere cancellato. In questo caso si riceve sul proprio conto , in automatico e senza costi , il controvalore dell'ETF contabilizzato al valore del NAV dell'ultima seduta di negozazione.

 

Queste operazioni vengono annunciate dagli emittenti , generalmente con settimane di anticipo , per cui è sufficiente monitorare periodicamente il sito dell'emittente oppure il sito di Borsa Italiana ( cosa da farsi se l'ETF è poco liquido e poco scambiato ). 

3 RISPOSTE 3

@REXLEX, sai qualcosa in particolare o il tuo era solo un vago avvertimento?

@Kantor ciao...no ...non so nulla di particolare. Sta di fatto che se acquisti ETF con qualche miliardo di dollari di dimensione , in essere da anni ( Morningstar sotto i tre anni non li recensisce neanche ) e con movimenti giornalieri non inferiori a 500k $ puoi dormire sonni tranquilli perchè la SGR che lo gestisce non ucciderà mai la gallina dalle uova d'ora. Se invece il tuo ETf è di ieri , raccoglie qualche milione di dollari e i movimenti giornalieri sono segnati sul calendario come eventi eccezionali... meglio ogni tanto controllare. 

Sapevo che gli ETF sono quote di fondi ma non che potessero essere liquidati dall'emittente al pari dei comuni fondi. Nei fondi a gestione attiva ciò è un evento decisamente raro ma tecnicamente possibile ad esempio io detengo quote di un fondo a gestione attiva che verrà liquidato nel 2050, tra l'altro propostomi dal mio coach. C'è di positivo che data la lontana scadenza spero nel recupero del capitale. Che gli ETF però potessero essere liquidati su iniziativa dell'emittente perché poco trattati quindi redditizi per esso è un fatto nuovo per me.