239247membri
151723post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

ETF : ad Accumulo o Distribuzione ?

Come avete sicuramente constatato , a parità di sottostante , spesso di un ETF trovate la versione ad accumulo , per cui i proventi dei titoli posseduti vengono reinvestiti nell'ETF stesso , e a distribuzione , per cui con cadenza la più diversa tra ETF e ETF i proventi dei titoli posseduti ( dividendi ) vengono invece pagati ai detentori dell'ETF ( ma ahimè decurtati del 26% di imposte ). 

A meno che vogliate e possiate ( per entità ) campare di tali distribuzioni sappiate che un ETF ad accumulo è molto più efficiente da un punto di vista fiscale di uno a distribuzione in quanto quel 26% che vi viene tolto ( trimestralmente , semestralmente , annualmente o altro ) non partecipa al 'rendimento' dell'ETF sul lungo periodo. 

Vogliate considerarlo in fase di scelta dell'ETF in cui investire ( ovviamente se fate solo operazioni di brevissima durata il discorso non ha molta importanza )

3 RISPOSTE 3

@Kantor ...se ti fosse sfuggito.

@REXLEX, ah era riferito anche a me? Pensavo fosse una 'lectio magistralis' ad uso e consumo di rookie finanziari e non di vecchie volpi del mercato come me Smiley Molto-felice

Comunque sempre lieto di ascoltare i tuoi consigli anche quando trattano di cose ben note Smiley Strizza l'occhio

 

Caro @REXLEX ,sono pienamente daccordo con te,molti investitori,in fase di scelta dell'etf,puntano agli etf a distribuzione,per incassare la cedola,io personalmente prediligo quelli ad accumulazione,evitando il prelievo fiscale da te citato.L'unico etf in mio possesso a distribuzione è un etf che paga il 6,5% annuo,qualche nichelino da reivestire fa sempre comodo... Ricordo con nostalgia i bei tempi in cui era possibile switchare tra fondi comuni di investimento senza incorrere nel prelievo fiscale del 26%,modalità che fu interrotta da  Giulio Tremonti nel decreto  mille proroghe nel dicembre 2011.