239247membri
151723post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Carta di credito

Ciao à tutti ho una domanda e mi piacerebbe avere il vostro parere. Ho effettuato una spesa con la carta di credito di 2500 e vorrei saldarla in 2 mesi con lo stipendio che mi arriva sul conto e vivendo con la stipendio minimo del secondo lavoro. La mi preoccupazione è che a dicembre verso il 10 avrei saldato tutto però ho paura di perdere la carta ovvero me la sospenderanno perché avrò il conto in negativo o me la toglieranno del tutto la carta. Premetto che la spesa è stata per la malattia di mia madre. Ho bisogno di sapere se me la cancellerà no la carta o me la sospenderanno fino a saldo positivo del conto
3 RISPOSTE 3

@Lacarezza direi che nel tuo caso per non rischiare nulla potresti attivare un Pagoflex sulla cifra della spesa da 2.500 eu che pagherai a rate . Nei movimenti della carta di credito di fianco a detta spesa , se già apparsa tra i movimenti contabilizzati , dovrebbe esserci la scritta Attiva il servizio. 

Puoi scegliere di pagare in 3, 6, 9 o 12 mesi ( attivabile su singole spese da 200 a 3.000 eu max ).

 

In generale su Pagoflex leggi qui

il problema è che le spese sono dei prelievi tutto qui. quindi non posso attivare il pagoflex

Buon pomeriggio @Lacarezza , anzitutto auguri di pronta guarigione per tua madre. 

Purtroppo l'istituto non verifica le motivazioni per le quali non si è stati in grado di onorare il conto della carta di credito e, se alla scadenza non saranno presenti i fondi, come già riportato in altre discussioni bloccherà (sospenderà) la carta.

Ti consiglio, se ne hai la possibilità, di richiedere un presito ad una parente o un'amico da restituire in breve tempo per coprire il conto in tempo utile.

In alternativa, se hai l'accredito dello stipendio da più di quattro mesi, potresti provare a richiedere un prestito arancio. Potrebbero teoricamente concederlo in breve  tempo anche se ovviamente non vi è garanzia alcuna (l'operazione comunque e soggetta alla valutazione del merito creditizio).

In bocca al lupo