239857membri
152582post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Conto Titoli, titolo illiquido

Salve,
abbiate pazienza, ma vi sono ancora poche questioni, in merito ad apertura CONTO TITOLI ING, perchè io le devo capire bene.
Accertato che sia l'apertura che la gestione del Conto Titoli in ING ha zero spese annue (confermerete), sarebbe mia intenzione, appena aperto il Conto Titoli, effettuare la transazione del titolo che ho illiquido attualmente sul Conto di mia banca predefinita, e poi procedere con gli altri. Vengo ai punti
1) E' sufficiente che io dia mandato ad ING per traslare l'illiquido, o dovrò pure recarmi alla mia banca predefinita per completare la pratica (se lo sapete ovvio, poi chissà forse può cambiare da banca a banca, vedremo)
2) Poniamo il caso (giusto per ragionarci e sapere) che sul Conto Titoli ING io abbia solamente il titolo illiquido (valore 0,1 euro), sapete se su esso graveranno dei costi di tasse, bolli (governativi) annuali?
3) In un Conto Titoli custodito da una banca (e qui ING non penso faccia eccezione), sapete se esiste una soglia di valore titoli al di sotto della quale non vi sono costi governativi di tasse, ed oltre la quale vi sono costi? che soglia è?
4) Qui forse l'informazione più incerta, dubbia : il recupero minusvalenza del titolo illiquido. Ho letto in rete che per poter usufruire della minusvalenza da titolo illiquido, non è sufficiente spostarlo da banca a banca se l'intestatario è medesimo, se sono sempre io, ma bisogna transitarlo a due nominativi intestatari diversi e su due Conti diversi ovviamente. Quindi anche passando l'illiquido da mia banca predefinita a mio Conto titoli iNG, io non recepererei la minusvalenza, da ciò che h oletto. Sapete bene come stanno le cose, in merito?
Grazie

7 RISPOSTE 7

Nuovamente ciao @Ban,

1 e 2 SI; 3 NO, non c'è; 4 lo apprendo da te.

 

Domanda mia: dato che ING (come ogni altra Banca) dal Trading ci guadagna ed i nuovi Clienti siano per ciò interessanti... non hai trovato uno straccio di consulente che potesse fornirti risposte più "ufficiali"?

@Ban p.to 4

 

Come posso trasferire i miei titoli da un'altra banca verso ING o viceversa?

Una volta aperto il tuo deposito titoli ING, puoi richiedere il trasferimento, dei titoli che possiedi presso un’altra banca, compilando l’apposito modulo che potrai stampare accedendo alla tua Area Riservata nella sezione Trading - Trasferimento Titoli.

Una volta ricevuta la documentazione relativa alla tua richiesta di trasferimento del deposito titoli, provvederemo noi a completare il trasferimento. 

Potrai inoltre portare in compensazione le minusvalenze realizzate facendoci pervenire a mezzo posta la certificazione in originale, fornita dall’altra banca, con il dettaglio delle minusvalenze da compensare fino ai 4 anni successivi.

Ti ricordiamo che puoi trasferire in ING, titoli del segmento MTA, domestic MOT ed ETF plus.

Inclusi titoli di società fallite in via di fallimento quotate nei medesimi mercati trattati.

Eh no, ancora un consulente personale non l'ho, ahhhh

Comunque, la 4) come dico leggendo in rete che se l'intestatario è lo stesso non si attuano le minusvalenze..la cosa dovrò indagarla meglio, anche con la mia banca predefinita.

la 3) no, ok

la 2) si...come posso conoscere quali sono questi costi?

Grazie e buona serata

@Ban aggiungo che quanto da te letto sulla necessità di avere diversi intestatari non mi risulta proprio , mi risulta esattamente il contrario. I costi sono l'imposta sul dossier titoli che ING preleva ogni tre mesi pari al 0,2% del valore totale ( non importa di che asset si tratti ) di quanto al momento presente nel dossier . 

Ciò detto visto l'estremo dettaglio delle tue richieste credo sia opportuno che ti risponda una sola voce e quindi ti lascio nelle capaci mani del mio sodale @Gabriele . 

REXLEX, infatti questa questione che per avavlersi del godimento della minusvalenza siano necessari due intestatari diversi, non mi è limpida, però a me pareva che l'avevo letta così (ma potrei pure esserm isbagliato), ma non insisto infatti come dico non è chiara e vorrò indagarla meglio.

Buona serata 

Buongiorno
in merito alla questione della possibilità di ottenere ed usufruire della minusvalenza di un titolo illiquido, ho trovato questo articolo, che se pur sintetico, mi pare molto chiaro ed esplicativo.
In poche parole, da come la capisco io, la banca in cui ho il Dossier Titoli con incluso un Titolo illiquido, sarebbe TASSATIVAMENTE OBBLIGATA a produrre il Certificato di minusvalenza alla chiusura del Conto Titoli e non col semplice spostamento del titolo presso altra banca. Cioè la semplice eliminazione dal Dossier in banca predefinita non obbligherebbe tale banca all'emmissione della minusvalenza.
Che poi, se le banche a loro discrezionalità possano emettere Minusvalenza per Titolo illiquido anche oltre ai due punti citati nell' articolo di cui il link (previsti per legge), questo è un altro discorso, e mi piacerebbe saperlo.

https://www.dichiarativofacile.it/certificazione-delle-minusvalenze-per-dichiarare-il-conto-trading/