239923membri
152660post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Bonifico istantaneo

RISOLTO

Riporto articolo CdS : 

 

I bonifici istantanei sono operazioni bancarie che vengono processate nel giro di pochi secondi. Sono stati introdotti nell’area SEPA nel 2017 e la loro adozione cresce di anno in anno. A frenare la diffusione di questa operazione è soprattutto il loro costo, dal momento che le banche applicano alle operazioni di bonifico bancario commissioni sui conti correnti che in alcuni casi risultano molto elevate. Inoltre, attualmente non tutte le banche offrono questo servizio alla loro clientela. Per questi motivi, l’Ue sta lavorando a un progetto di riforma dei pagamenti digitali che introduce nuove regole affinché gli accrediti istantanei diventino lo standard per il trasferimento di denaro dei conti all’interno dell’area SEPA.

Quando si richiede un bonifico SEPA istantaneo il denaro viene trasferito dal conto corrente che ha ordinato il bonifico a quello di destinazione nell’arco di 10 secondi al massimo. L’operazione di bonifico istantaneo può essere richiesta in qualsiasi momento, 24 ore su 24. Tutto ciò di cui si ha bisogno è il nome del beneficiario, l’IBAN del conto da accreditare e il codice BIC/SWIFT della banca di destinazione. Per completare l’operazione è necessario indicare l’importo da trasferire e la causale dell’operazione. Una volta ordinato il bonifico, l’operazione viene processata da una piattaforma interbancaria dedicata che identifica il conto corrente di destinazione e accredita immediatamente la somma di denaro richiesta. Inizialmente tramite i bonifici immediati potevano essere trasferiti fino a 15.000 euro per operazione, ma dal 1° luglio 2019 questa soglia è stata innalzata a 100.000 euro. Attenzione però: ogni banca può fissare liberamente la soglia massima delle operazioni di bonifico bancario immediato e differenziare i limiti per ogni operazione, su base settimanale o su base mensile.

Attualmente il costo dei bonifici SEPA istantanei varia molto a seconda dell’istituto bancario a cui ci si rivolge. Alcune banche online permettono ai propri correntisti di fare bonifici istantanei gratuiti, ma la maggior parte degli istituti di credito richiede il pagamento di una commissione. Il costo può essere fisso per ogni operazione oppure può essere legato all’importo del bonifico con una commissione percentuale. Analizzando e confrontando le offerte delle diverse banche italiane tramite il comparatore di SOStariffe si può verificare che i prezzi per un bonifico istantaneo variano tra zero e 25 euro. È importante sempre verificare le condizioni tariffarie fissate dalla propria banca per valutare i reali costi di quest’operazione.

Il costo dei bonifici istantanei è uno dei punti su cui l’UE ha concentrato maggiormente la sua attenzione. Con il voto favorevole del Parlamento Europeo alla riforma dei pagamenti nell’area SEPA si è stabilito che i bonifici istantanei non dovranno avere costi aggiuntivi rispetto ai bonifici tradizionali. Questo non vuol dire che il servizio bonifico SEPA istantaneo sarà gratuito per tutti, ma che le banche dovranno offrirlo alle stesse condizioni dei bonifici standard e spetterà alla clientela scegliere quale servizio preferiscono usare. Non solo, l’UE vuole che i bonifici istantanei vengano offerti obbligatoriamente da tutti gli istituti bancari dell’area SEPA e che sia possibile ricevere bonifici istantanei anche se provenienti da conti correnti tenuti in valute diverse dall’euro. Spetterà all’istituto di credito procedere alla conversione del denaro e ad accreditarlo sul conto del beneficiario entro pochi secondi.

Per rendere effettiva e sicura l’adozione su larga scala dei bonifici istantanei in tutta l’area SEPA è necessario che le banche adottino diverse misure, per garantire la sicurezza dei correntisti e l’uso corretto dello strumento. Innanzitutto, le banche devono verificare la corrispondenza tra il beneficiario indicato dal correntista e quello effettivo dell’operazione. Dal momento che l’operazione di bonifico in tempo reale non è revocabile, questo controllo assume una forte importanza per evitare errori. Spetta alle banche anche adottare sistemi di verifica delle operazioni per contrastare il riciclaggio di denaro o il finanziamento ad attività illecite o terroristiche.

 

 

 
 

Do per letto.

Interessante la frase : Con il voto favorevole del Parlamento Europeo alla riforma dei pagamenti nell’area SEPA si è stabilito che i bonifici istantanei non dovranno avere costi aggiuntivi rispetto ai bonifici tradizionali. Questo non vuol dire che il servizio bonifico SEPA istantaneo sarà gratuito per tutti, ma che le banche dovranno offrirlo alle stesse condizioni dei bonifici standard e spetterà alla clientela scegliere quale servizio preferiscono usare.

 

Quindi , se quanto sopra è già in vigore , visto che i bonifici normali in area SEPA con ING hanno costo zero anche i bonifici istantanei saranno tali. Ricordiamocela questa cosa per ottobre quando ING ha previsto che si potranno utilizzare.

 

Personalmente , anche a costo zero , non ho intenzione di utilizzare il b.i. al posto del consueto bonifico ordinario se non per situazioni eccezionali che spero siano infrequenti. Il b.o. è perfettamente in linea con le mie necessità e permette quel tempo di decantazione salutare che certe volte porta ad una cancellazione. D'altro canto programmare e dare disposizioni in tempo utile per le proprie esigenze di pagamento la vedo meglio che essere sorpresi e dover correre ai ripari con un b.i. Ovviamente però ognuno sa cosa è meglio per se. 

Dato per letto.

In merito al bonifico istantaneo ci sarà la funzione nella pagina bonifici??

@stefanor73 ma forse è più facile 'aggiungere' una sezione che toccare quelle già in essere. Comunque ottobre è prossimo e vedremo.

La possibilità di utilizzare bonifici istantanei in uscita dovrebbe entrare in vigore a ottobre pv. 

 

Se però si va qui se ne parla già ( a pag. 5 ) con due trafiletti che riporto :

 

Bonifico istantaneo SEPA in uscita * € 2
Questo costo sarà azzerato se il Cliente avrà diritto alla modalità di “azzeramento della commissione nel mese solare” per effetto dell’accredito dello stipendio o della pensione o di altre entrate (anche cumulative) per un importo pari ad almeno € 1.000 nel mese precedente


Bonifico istantaneo SEPA in uscita verso un Conto Corrente Arancio non intestato al Cliente * € 0

 

L'asterisco riporta ad una nota in calce dove si dice '* Questa tipologia di bonifici sarà disponibile dalla data che sarà successivamente comunicata dalla Banca. '

 

Quale sia la diffferenza tra il bonifico istantaneo Sepa in uscita da 2 eu e quello gratuito in uscita verso un cc non intestato a se stessi non è dato sapersi ( il secondo sembra il primo meglio spiegato ). Viene da pensare , stando alle parole , che se faccio un b.i. ad un conto corrente esterno a me intestato ( vale  anche per cointestati ? ) pago ( se non deposito stipendio etc ) e se lo faccio ad un estraneo no. Qual è la ratio ? 

Qui trovate la pagina con cui vengono modifiche le norme contrattuali per recepire il bonifico istantaneo in uscita

La trovate in Area riservata --> Dati personali --> Archivio documenti --> Proposta di modifica unilaterale del contratto relativo a Conto Corrente Arancio: bonifici istantanei.

Vi invito a leggere .

In risalto I limiti giornalieri servizi di pagamento che fissano un plafond per ogni b.i. di 30.000 eu e di 50.000 eu giornalieri.

Ai fini della verifica del rispetto dei limiti di cui sopra si terrà conto dei bonifici istantanei in uscita su tutti i Conti Correnti
Arancio intestati al cliente. Saranno inclusi nel calcolo del limite giornaliero anche i bonifici istantanei che, a seguito dell’autorizzazione, non potranno essere eseguiti.

 
Buona sera.
Per pura curiosità chiedo se anche ING nei conti correnti arancio da la possibilità di ricevere ed inviare i bonifici istantanei.
Grazie e buona serata.

Ciao, 

puoi gia da oggi ricevere bonifici istantanei fino a 100.000 euro come da standard SEPA Istant. 

 

Per quanto riguarda l'invio se ne parla dalla seconda metà di ottobre, per chi accredita lo stipendio il servizio sarà gratuito, i limiti dovrebbero essere 50.000 euro al giorno e 30.000 euro a singola operazione.