239092membri
151512post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Conto cointestato modifica

RISOLTO

Buon giorno 

ho letto questa risposta ad una domanda simile su questo post:

/t5/Conto-corrente/Chiusura-conto-cointestato/td-p/110114

 

pero mi chiedo è ancora così? Visto le parole riportate in questo articolo che ti riporto in parte.

Grazie

"Conto cointestato e recesso unilaterale

In presenza di un conto corrente cointestato, ciascun titolare può recedere unilateralmente dal rapporto bancario quando vuole e senza bisogno di fornire motivazioni (salvo solo l’obbligo del preavviso nei 15 giorni prima).

Questo diritto deriva dal principio sancito dal Codice civile in forza del quale ogni contratto a tempo indeterminato può essere interrotto in qualsiasi momento (si pensi a un abbonamento telefonico) salvo solo il preavviso. Del resto, nessuno può essere vincolato a vita a un rapporto giuridico. Gli accordi, insomma, possono essere vincolanti solo per periodi di tempo prestabiliti e ragionevoli.

Ne abbiamo già parlato in Recesso individuale da un conto corrente cointestato.  

Dunque, se la banca non può negare il recesso comunicato da uno dei cointestatari, non possono farlo neanche gli altri titolari del conto che, pertanto, dovranno subire la decisione del singolo di interrompere il rapporto. Il conto corrente, però, non viene chiuso: al contrario, il rapporto proseguirà con l’altro o gli altri cointestatari. 

Per “togliersi” da un conto cointestato non è, quindi, sufficiente prelevare la metà del rapporto ma bisogna ufficializzare con la banca il recesso. Ufficializzazione che dovrà avvenire con una Pec o una raccomandata a.r.

Una volta formalizzato il recesso, la banca non può autorizzare il correntista receduto dal prelevare la metà delle somme rimaste sul conto. Secondo l’Arbitro Bancario e Finanziario [1], a tal fine, è necessario il consenso dell’altro o degli altri cointestatari. 

Il recesso del singolo implica in automatico solo la cessazione di ogni responsabilità, da parte di questi, per i futuri debiti eventualmente accumulati sul conto corrente dai residui titolari."

 

https://www.laleggepertutti.it/384860_conto-cointestato-come-togliere-un-intestatario

 

grazie per la risposta.

1 SOLUZIONE ACCETTATA

Soluzioni accettate
6 RISPOSTE 6

Guarda che chi scrive certi articolie sappiamo chi è   alcune cose sono giute altre sbagliate,una donna ha un diploma di..analista contabile di un istituto professiolale di stato eun altro ,oneto,crive che è "appassionato" ,cioè non ha lauree in economia aziendale,in scienze bancarie ma in lettere.

Sono bravi ma in italiano,la stangata ui CC,ulla caa non c'è..e loro scrivevano di i ragionano ..quindi adognuno il uo.

 Un CC a firme disgiunte lo può chiudere uno dei due  tre 100 correntisti senza la firma degli altri 

TOP 

 Quello che scrivi tu copiato da un giornalista bravo e simpatico,ddi prelevare la metà mi dispiace non è coi solo ai FINI FICALI per eventuale detrazioni IRPEF è coi  si individua CHI ha pagato i lavori e la detrazione spetta a LUI al 100% e non al 50%  ,chi ha insegnato diritto ragioneria,tecnica bancaria,matematica finaziaria non sono sti giornalisti ma .IO si io .

Cosa me ne faccio di uno che ha fatto l'istituto professionale di stato come analista contabile quando il ottoscritto ha pure insegnato LI?

Spunta lui e insegna a me?

Manco avesse  una o due lauree.. cosi la gente si..confonde..telefona alle banche o va alla posta e si formano code.

Se la banca contestasse la firma dovrebbe produrre nome e cognome e vediamo se ha i soldi della PERIZIA calligrafica nessuna banca lo fa ,in tribunale il GIUDICE al direttore chiede..la PERIZIA  siamo in..300 ci disconoscono le firme e citiamo il direttore e avrà300 udienze e ogni giorno in aula ..a ire cosa?

Che ilcassiere ci vede male ?

 

 

Ok grazie per la risposta, perché nel primo post che avevo letto si diceva che non fosse possibile togliere uno dei cointestatari.

Comunque come faccio a capire se le firme sono disgiunte sul mio conto corrente?

Perdonami robocop ma non ho capito il senso del tuo messaggio, comunque grazie per aver scritto.

@fra875  ha scritto:

Ok grazie per la risposta, perché nel primo post che avevo letto si diceva che non fosse possibile togliere uno dei cointestatari.

Comunque come faccio a capire se le firme sono disgiunte sul mio conto corrente?

>>> Che si sappia a noi Clienti come Te, TUTTI i Cointestati ING sono a firme disgiunte

 

@fra875  ha scritto:

Perdonami robocop ma non ho capito il senso del tuo messaggio, comunque grazie per aver scritto.

>>> Nessuno capisce i suoi messaggi e ringrazieremmo se finisse di postarne....

e iete in due e ognuno ha firmato separatamente ,sono firme disggiunte quindi per LEGGE tu o l'altra persona potete CHIUDERE il CC e basta una ola firma comanda la legge non la banca,con firme digiunte tu puoi prelevare TUTTO iem l'altra perona senza che nulla possa fare l'istituto di credito ognuno può emettere assegni  enza avere la firma dell'altro.

Programma di tecnica bancaria clae 4-5 istituti tecnici commerciali per ragionieri e profesionali di stato,diritto commerciale classe 5 uperiore poi università di giurisprudenza e di economiae commercio,aziendale,scienze bancarie.

Bata chiedere a uno tudente  o a un docente delle ssuperiori anche di sciena delle finanze lo sanno tutti, non serve un..legale.oppure andare al CAAF e te lo spiegheranno ,oppure all'ufficio sstipendi della tua aienda,o se pasi,all'anagrafe del tuo comune LO SANNO.