annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

bonifico parlante errato

Highlighted
superballe

superballe

Apprendista

Buongiorno, dovevo effettuare un bonifico parlante per Ristrutturazione Edilizia e invece l'ho effettuato per Riqualificazione energetica. Come posso fare per ottenere comunque le detrazioni fiscali? C'è un modo per cambiarlo?

6 RISPOSTE 6
Highlighted
Gabriele

Gabriele

Guru

Quando l'hai effettuato?

Se fosse in giornata odierna, avresti tempo fino alle 17:00 circa per annullarlo.

 

Highlighted
superballe

superballe

Apprendista

Il mese scorso

Highlighted
Gabriele

Gabriele

Guru

No panic!

----> Bonifico parlante errato

<<<

LA SOLUZIONE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Nell’ipotesi in cui il bonifico per il pagamento dei lavori di ristrutturazione o di riqualificazione energetica risulti errato, per poter detrarre comunque la spesa, devi richiedere al fornitore che ha ricevuto il pagamento, una dichiarazione specifica.

La ditta, il soggetto che ha ricevuto il pagamento, deve sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

Un atto notorio, dove dichiara di:
“aver ricevuto le somme e di averle incluse nella contabilità dell’impresa ai fini della loro concorrenza alla corretta determinazione del suo reddito”

Per poter quindi fruire della detrazione devi esibire la dichiarazione (insieme alla restante documentazione necessaria) a chi ti predisporrà la dichiarazione dei redditi.

Devi esibirla anche nel caso di verifica da parte dell’Agenzia delle Entrate.

In conclusione, in caso di bonifico errato niente panico, il problema sarà superabile con la dichiarazione da parte del fornitore.

>>>

Highlighted
superballe

superballe

Apprendista
Grazie Gabriele, il caso in questione però è se al posto del bonifico parlante è stato fatto un bonifico ordinario. Io invece ho sbagliato tipologia di bonifico parlante
Highlighted
MIRKOSARA

MIRKOSARA

Guru

@superballe  dovresti trovare la risposta nella  Circolare n. 11/E del 2014 dell'Agenzia delle Entrate risposta 4.5 in cui si afferma che 

in caso di errata indicazione della causale del bonifico (causale per ristrutturazioni nel caso di risparmio energetico e viceversa) il contribuente non perde il diritto alla detrazione purchè l'errore non pregiudichi l'applicazione della ritenuta d'acconto da parte della banca.
Infatti, ogni istituto di credito, nell'atto di effettuare il bonifico, deve effettuare una ritenuta d'acconto. Sarà proprio il mancato effettuamento di tale ritenuta che farà
Quindi, qualora il bonifico contenga la ritenuta e si siano rispettati tutti gli altri presupposti della norma, il contribuente potrà regolarmente usufruire della detrazione di imposta per le spese sostenute anche in presenza di una causale errata.
Highlighted