239257membri
151730post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Etf ad accumulo

Approfitto della disponibilità degli utenti più esperti per un chiarimento sugli etf d accumulo. 

Sto valutando di acquistarne uno azionario e uno oro, investendo la differenza tra un btp spttosoglia ed il rispettivo valore nominale (sono livello principiante ultra!)

La domanda è : acquistando un etf ad accumulo, praticamente, cosa vedo succedere alle quote investite? Che quando 'accumulano aumenta la quantità posseduta senza di fatto averne acquistate altre quote?

 

Grazie a chi risponderà 

8 RISPOSTE 8

@chiaradiosa non sono un esperto ma ritengo che aumenti il valore di ogni singola quota e non il numero complessivo delle quote

Ciao, ti consiglio un po di cultura finanziaria di base prima di acquistare prodotti. 
Ci si può fare molto male senza conoscere le basi, comunque ottimo iniziare a capire come funziona il tutto. 

Sulla rete è pieno di risorse per iniziare a capire. Ti posso consigliare la wiki di  italiapersonalfinance su reddit,  e justetf come motore di ricerca. 

 

Per quanto riguarda la tua domanda. Quello che viene accumulato o distribuito sono i dividendi. 
Un fondo azionario (etf) avrà delle azioni sottostanti che staccano dividendi ogni un tot, essendo ad accumulazione tali dividendi verranno accumulati nel fondo, con ovvia convenienza a livello di tassazione, se fosse invece a distribuzione ogni tot riceveresti la cedola. 

In caso di un etf ad accumulazione quindi, aumenterebbe il valore delle quote del tuo ETF. 

Grazie mille. Al momento sto studiando su JustETF e MoringStar, aggiungo la wiki che mi hai gentilmente indicato.

Diciamo che per un primo approccio e per limitare i danni, sto pensando di acquistare dei BTP sotto soglia. Ipotizziamo quindi che compro a 4000 un controvalore di 5000 (che terrò fino a scadenza) e di investire i 1000 di plusvalenza in ETF (sto decidendo quale).

In questo modo la limitazione dei danni, nella mia mente, è che mal che vada (prendendo un ETF senza leva) alla scadenza del BTP se anche l'ETF fosse completamente svalutato, tornerei ai 4000 di partenza.

Sono consapevole che non sia la strategia della vita, ma è quella che ho individuato come buon compresso tra 'esperienza sul campo' e 'rischio calcolato'.

Grazie mille!!!

Secondo me non ha tanto senso come strategia, io definirei l'allocazione prima di entrare, si dice sempre time in the market beats timing the market. 

In ogni caso anche i BTP non sono a rischio zero, è altamente improbabile che l'italia diventi insolvente, ma il rischio zero non esiste. 

 

@chiaradiosa stai molto attenta con i BTP perché è un argomento complesso e ci si può fare tanto tanto male. 

Il pericolo sull'insolvenza dello Stato Italiano è puramente teorico ma le variazioni sui tassi invece sono molto concrete. 

Grazie @Anno. Scusa se approfitto, ma come tassi cosa intendi? La possibilità che un btp emesso con cedola dichiarata x% in y anni ad un certo punto lo stato possa dichiarare che paga z% invece che x%? O intendi la variazione del prezzo del btp in borsa? Così so che argomento approfondire.

Grazie mille

@chiaradiosa ci sono diversi motivi per cui il tuo ragionamento ottimistico può subire delle scosse.

I tassi ( BCE ) e gli spread di mercato non dormono mai e sono in continua variazione , questo fa si che se ti trovassi nella necessità di vendere i tuoi BTP prima della naturale scadenza i tuoi 1.000 eu nominali potrebbero non essere tali. E nel tempo i buoni propositi possono non essere mantenuti.

Tra l'altro considera che se compri 4.000 eu al prezzo di mercato non pagherai 4.000 eu ma di più ( anche in maniera significativa ) visto che oltre alla commissione ti verrà caricato il rateo maturato al momento che va a chi ti vende il BTP ed altre varie che sorprendono spesso i neofiti.

Inoltre investire 1.000 eu in ETF vuol dire fare un investimento così esiguo che anche se desse buoni frutti sarebbe trascurabile e tra l'altro sottoposto al rischio di perdite . Considera inoltre che su 1.000 eu già partiresti con un minimo dello 0,8% di perdita per la commissione ING.

Ma mettiamo che tutto vada come ipotizzi e ti troveresti con i 5.000 eu di BTP ma con una perdita di 1000 eu per l'ETF ( sto prendendo i casi estremi ) beh ...non ti troveresti con 4.000 eu ma con 4.000 eu falcidiati dall'inflazione degli anni della duration dei BTP acquistati.

Insomma....forse la strategia va rivista magari accumulando qualcosa in più e andando direttamente su un ETF ( magari senza stranezze come idrogeno o nucleare  )

 

Chiarissimo, diciamo che per quanto riguarda gli ETF volevo essere molto cauta inizialmente, dato che per quanto stia leggendo parecchio e da parecchie fonti, attualmente non ho la confidenza che mi dia la sensazione di una piena consapevolezza Dell eventuale investimento(mentre per quanto riguarda not, btp etc sono consapevole dei vari costi e del rischio di svalutazione nel caso avessi necessità di svincolo anticipato, ma è un rischio che gestisco dimensionando gli importi). Continuo a studiare gli ETF!