236734membri
147522post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Fondi in perdita

Salve a tutti,
ho investito la maggior parte dei miei risparmi in fondi comuni con Ing, sia "fai da te" che "my money coach". Perdo su entrambi circa il 10%, sto iniziano a essere preoccupato. Cosa consigliate? Si può ancora tenere o è meglio vendere? Sono davvero in pensiero.
10 RISPOSTE 10

@Julius83 se vendi hai perso il 10%. Punto ! E di quel 10% circa un 2% lo devi attribuire alla scelta che hai fatto di comprare fondi ( attivi ) essendo questo il valore medio dei costi di gestione.  Io non so in cosa investivano i fondi che ti han fatto comprare ( MMC ) o che hai deciso di comprare di tua libera scelta. Se erano azionari , obbligazionari , misti oppure su altre fantasie quali il mattone. Cosa farei al tuo posto ? inizierei una , seppur dolorosa ( costosa ) , uscita dai fondi ( per quel già citato 2% di spese che comincerei a togliermi di dosso) e mi sposterei su azioni o , come usa quando non si ha un'idea precisa ma si vuole perseguire i bersaglio grosso ( un indice ) , su ETF ( scelta forzata con il Trading di ING se vuoi puntare sui mercati USA ).

Ovviamente bisogna guardare l'investimento con una visione lunga , pensando a chiudere i conti tra 7/10 anni ( per uno dell'83 ci sta comodamente ). Se i tuoi risparmi ti servono tra due anni per comprare la casa è diverso...allora fatti un deposito vincolato ! Gli unici veri mercati , quello che orientano i mercati di tutto il mondo , sono quelli USA ed in particolare lo S&P 500 e il Nasdaq per i tecnolocici ( Amazon , Google , Apple , Microsoft , Nvidia etc ) . Potresti partire da li con degli ETF ( a distribuzione o ad accumulo scegli tu ).

Leggevo una tabella stamani che prendeva in esame l'andamento del S&P500 negli anni. Ogni anno ci sono state delle giornate no ( con cali del 1% o più ) , la media/anno è di 30 giornate di questo tipo ma guardando l'andamento recente , diciamo dal 1975 ad oggi quindi su 49 anni , gli anni al 31 dicembre in cui nonostante le giornate no la performance è stata negativa sono solo 9. Come vedi l'orizzonte temporale dell'investimento è importante. 

Come dice Warren Buffet i mercati sono i luoghi dove i soldi si spostano da uomini impazienti a uomini pazienti. 

Poi fai come ritieni più opportuno per te.

 

 

Grazie mille, io al momento non voglio uscire appunto per non perdere niente. Però ho paura che scendano indefinitamente e di non recuperare più. Ho diversi fondi attivi, per lo più azionari, tra società minerarie oro, mercati emergenti, azionari Goldman Sachs, obbligazioni. Al momento non ho bisogno di liquidità. Io purtroppo sono un "profano", perciò non ho idea come investire se non tramite ING.

@Julius83 molte persone hanno dei risparmi e vorrebbero investirli perchè sanno dell'inflazione ma a questo si unisce un tot di prigrizia , una spruzzata di mancanza di tempo unite alla mancata conoscenza dei prodotti che offre il mercato. Su questo contano le banche ( tutte ) offrendo una gamma di prodotti che si configura solitamente come fondi d'investimento attivi ( mentre gli ETF sono fondi d'investimento passivi ). Facili da attivare , talvolta complessi da 'mollare' al loro destino quando si comprende i meccanismi degli investimenti. Tu stai perdendo e se parli con il consulente della banca ( tutte ) ti sentirai dire che è una cosa momentanea , che non è il caso di vendere ma di aspettare perché vendere in quel momento si trasformerebbe in un disastro. E di tenere. Io ho ipotizzato una diversa via : vendere le quote e con i soldi ricavati comprare lo stesso genere d'investimento ( inteso come sottostante non come prodotto ) con cui a) non può andar peggio b) hai risparmiato per il futuro tutte le spese di gestione dei fondi attivi. Che un fondo attivo , ovvero un fondo ove vi siano persone che studiano ( ? ) per proporti o eventualmente cambiare soluzioni d'investimento , faccia meglio di un ETF che punta in maniera 'neutra' un indice riproducendolo è difficile da constatare , non impossibile , ma raro. In ogni caso un consiglio sempre valido : ci sono molti libri che parlano di finanza , soprattutto editi da Hoeply , con farsi una cultura ad hoc. Niente di complicato , diciamo una ventina di euro spesi bene ( se poi li trovi nella biblioteca pubblica della tua città meglio ). 

 

ps : per investire con ING in azioni e ETF devi avere il Trading ( che è gratuito in se , ergo se non operi non genera costi ).

Ciao. Decisamente non vendere. Mai. Anch'io sono nella stessa situazione. Ti sconsiglio caldamente il servizio di consulenza finanziaria, non investirvi più nulla anche se ti offriranno incentivi a farlo. Anch'io sono nella stessa situazione, ora faccio solo "fai da te". Ti saluto e sono fiducioso su che arriveranno presto tempi migliori.

@Julius83 ,anchio ti consiglierei di non uscire adesso,considera che i recenti ribassi dei mercati globali sono stati determinati dai rialzi del costo del denaro deciso dalle banche centrali per contrastare l'inflazione,e ai mercati non piace questo,poichè può portare a una recessione,senza entrare in tecnicismi stucchevoli e forse noiosi,il pivot,o punto massimo dei tassi sembra vicino,almeno in USA,e siccome i mercati anticipano i trend futuri credo sia un buon momento per accumulare posizioni,vendere adesso sarebbe un errore,a mio modesto modo di vedere.Ho notato che hai un portafoglio ben diversificato,compilmenti! Ci sarà il famoso rally di fine anno? chi lo sa... Ti lascio un articolo interessante.

https://it.investing.com/analysis/niente-panico-entriamo-nel-trimestre-piu-positivo--ecco-lazienda-p...

@Julius83 

Non capisco, se hai questo tipo di investimenti, avrai un profilo MIFID congruente, vale a dire una cultura finanziaria di un certo livello. Comunque consigliati con  il tuo Coach e fai presente che non sei in grado di sostenere psicologicamente investimenti in perdita. In ogni caso, puoi dare una bella "rimescolata", senza pietà,  limitando le perdite ( io ho chiuso  anche due PAC, di testa mia, e ho fatto bene) e puntare su altri fondi, comprando basso. Con i Consulenti bisogna parlare chiaro, in ogni caso: il mio è molto in gamba e ci troviamo bene tutti e due perché  conosce la mia situazione personale e le scelte sono conseguenti.

Al momento sto.mantenendo gli investimenti, ma la.situazione mi preoccipa. Nella mia città a Trieste ha chiuso da poco la filiale e non ho un consulente di riferimento. Ho mandato due email e sono in attesa.
@Julius 83, non c'è attinenza fra la chiusura della filiale a Trieste, politica di in ing in tutta Italia, e l'andamento del tuo investimento finanziario. .
Ovviamente, non sono mica così sprovveduto. Stavo rispondendo a un altro utente che mi ha consigliato di rivolgermi al mio consulente, che al momento appunto non c'è.