238630membri
150591post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

tassazione plusvalenze My Money Coach

Vorrei sapere se la tassazione del 26% viene applicata alla plusvalenza complessiva del protafoglio MMC, oppure alle singole plusvalenze dei fondi con rendimento positivo. Nel secondo caso sarebbe una gran brutta cosa, perché, a fronte di alcuni fondi in rosso, la tassazione avverrebbe sulle plusvalenze di quelli positivi e quindi in misura ben maggiore del 26% della plusvalenza totale dell'intero portafoglio

15 RISPOSTE 15

@RickBosk a mio parere non dovresti perdere nulla perché vi è un'omogeneità di prodotto che consente compensazioni tra gain e minus . Ma sentiamo @Kantor il saggio. 

Grazie, attendo "il saggio". Quel che voglio dire è questo. Se il MMC è considerato un prodotto finanziario unico (benchè composto da un paniere) la plusvalenza da tassare è quella globale conseguita dall'intero MMC. Se invece vengono tassate una per una le plusvalente di ciascun fondo componente il paniere, si perde parecchio se nel paniere ci sono anche fondi in rosso. Esempio minimale e irreale, ma solo per spiegare meglio cosa intendo. Faccio un MMC con soli 2 fondi, investendo 50mila euro in ciascuno, totale 100 mila euro. Dopo 5 anni penso di liquidare quel MMC che tra alti e bassi mi vale sempre 100mila euro. Apparentemente, nessuna plusvalenza e, almeno nominalmente, nessuna plusvalenza. Supponiamo però, per assurdo, che quel valore MMC di 100mila euro sia frutto di uno dei due fondi che si è deprezzato fin quasi a zero e l'altro invece che ha raddoppiato il suo valore (da 50 a 100mila euro). Se le tasse vengono calcolate su ciascuno dei fondi e non sul totale del MMC, sarei fregato. A fronte di un'apparente parità tra valore investito e valore di disinvestimento, riceverei invece quasi zero per il fondo in perdita; 50 mila di capitale investito nel secondo fondo; e infine una plusvalenza di 50mila da tassare al 26%. Riceverei insomma ben meno dei 100mila investiti.

@RickBosk nella mia risposta intendevo che essendo i prodotti contenuti nel MMC di pari natura minus e gain si possono compensare ma non che una perdita completa di capitale del 100 % su un fondo posso compensarsi numericamente con un gain su cui paghi il 26%. Escludevo quindi solo quella impossibilità a compensarsi come succede tra redditi da capitale e redditi diversi che per esempio non permette , nel Trading , di compensare una minus su azioni con un gain da dividendi. 

Se fossero azioni : azione a) investo 100 , azione b) investo 100 --> azione a) perdo tutto e genero 100 di minus azione b) raddoppio ergo 100 di gain ergo 26% di tasse che compenso con i 100 di minus , non le pago e nello zainetto per il futuro mi rimane 74 di minus. Ma 74 di perdite rimangono !

 

 

@RickBosk ho chiesto la consulenza del saggio @Kantor proprio perchè c'è di mezzo MMC che non conosco .

 

 

 

 

 

Ciao @REXLEX  e @RickBosk , mi sorprendo sempre delle elucubrazioni che in tanti si fanno su questa materia. MMC non è niente di diverso da qualunque altro deposito titoli per cui segue le stesse regole degli altri: ogni titolo ha una storia a se', se ci guadagni paghi il 26% sul gain, se ci perdi accumuli minusvalenza che puoi compensare con plusvalenza di stessa natura

Ciao @Kantor nel farti i miei migliori auguri per un sereno 2024 mi chiedevo : non sarebbe giunta l'ora che con una scelta coraggiosa l'amico K si disfasse , anche se in perdita , di qualche antica zavorra e , ritrovata la completa libertà d'azione si spostasse completamente sugli ETF ? Io quest'anno ho fatto pulizia di alcune 'palle al piede' che mi trascinavo da anni ( qualche BTP con duration fasulla , qualche ETF di aree sbagliate ) che mi bloccavano quote di capitale senza darmi ritorni spostando le somme liberate su altro. Come si dice errare è umano ma perseverare è diabolico. Mi sono scalato dai miei guadagni a consuntivo dell'annata ( sempre presenti ! ) le perdite che avevo accumulato e le ho reinvestite altrove ( AI , semiconduttori , incremento S&P500 ) e ne sto vedendo immediatamente i ritorni. 

Potrei citare diversi esempi di quotazioni , frutto del fascino di un momento che non torneranno mai più a quei brevi istanti in cui sembravano il sol dell'avvenire. Inoltre mi convinco sempre di più che i mercati che contano , dove si fanno i soldi sono quelli di oltre oceano. Non so...facci un pensiero. 

@REXLEX, nel contraccambiare gli auguri per il nuovo anno ti dico che in questo scorcio di fine 2023 ho fatto un pò di piazza pulita di zavorre come le chiami tu, ma mai in perdita. Sai ho una certa idiosincrasia a vendere in perdita anche con la prospettiva di reinvestimento su prodotti migliori e inoltre ho imparato a coltivare la pazienza ed infatti la maggior parte dei titoli che negli ultimi mesi stavano in rosso ora sono quasi tutti in verde. Mi parli spesso di ETF ed infatti ce li ho nel portafoglio insieme a BTP, azioni, fondi in investimenti fai da te e in MMC. La diversificazione dei prodotti è una regola aurea che certo non ho inventato io. A tal proposito voglio spezzare una lancia a favore dei tanto vituperati fondi arancio (sia fai da te che MMC). Li utilizzo da oltre un decennio e ne ho avuti a dozzine e non ho mai avuto perdite su di essi, forse giusto 2 o 3 che ho switchato ma stiamo parlando di pochi spiccioli. Certo bisogna accudirli con cura, fare dei PAC oculati e intervenire con nuova liquidità alla bisogna ma a me hanno sempre dato soddisfazioni. Per l'adrenalina pura e i soldi veri mi rivolgo al mercato azionario, pochi titoli che seguo da anni di cui so tutto. Per cui caro @REXLEX , non solo ci faccio un pensierino ma ci penso tutti i giorni; gli ultimi due anni sono stati difensivi speriamo che il 2024 sia diverso ma comunque dopo pandemia, guerre e inflazione abbiamo fatto gli anticorpi Smiley Felice

Dear @Kantor ovviamente ognuno si regola al meglio per se stesso , sulla sua propensione al rischio , per la duration che può darsi rispetto ai propri obiettivi etc etc. Anch'io ho un'idiosincrasia a dar via in perdita , lo dicono tutti i libri di psicologia dell'investitore , ma credo che in taluni casi vada fatto soprattutto laddove ci si accorge che la ciclicità degli investimenti per cui ad una cosa segue un'altra non funziona oppure che è prematura. Una sola puntualizzazione e non per te ma per chi dovesse leggerci : è vero che la diversificazione degli investimenti è un mantra sacro e universalmente accettato ma per diversificazione non si intende il prodotto ma il sottostante. Comprare azioni o un ETF sull'azionariato non è diversificare . Comprare un fondo attivo su titoli di stato o comprare un fondo passivo su titoli di stato non è diversificare. Si diversifica investendo su generi per cui alla discesa di uno corrisponde il rialzo di un altro ( quindi o azioni o obbligazioni / titoli di stato o oro o materie prime  o valute ) . Ti auguro buon anno e tanta serenità. 

 

Intervengo su questa questione che interessa anche me da molto vicino.

Premetto che io non ho MMC ma ho un portafoglio "fai da te" con fondi scelti da me.

Io feci questa domanda ad un consulente di Ing che mi disse che le minus valenze di un fondo non possono essere compensate dalle plus valenze di un altro fondo. A quanto mi diceva, per recuperare le minus valenze di un eventuale vendita in perdita di un fondo, avrei dovuto aprire un deposito titoli sulla piattaforma di trading.

A quanto pare la minus di un fondo si può recuperare con un gain della vendita di azioni ma NON con il gain di un altro fondo.

A voi torna?

 

 

 

Sembrerebbe che per il fisco le minus valenze e le plus valenze di un fondo non abbiano la stessa natura finanziaria...mi sfugge il motivo di questa cosa apparentemente assurda, ma pare sia così. La plus valenza su una vendita azionaria sembra invece che abbia la stessa natura di una minus valenza su un fondo (per cui la compensazione risulta possibile in questo caso).