239074membri
151493post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

ING non vuole i miei soldi?

Non capisco. Sono cliente da dieci anni con un conto sempre ampiamente in attivo. Dopo richieste reiterate di conferma di aggiornamento della documentazione antiriciclaggio, a cui ho sempre ottemperato (sì, ho sempre cliccato sul pulsante "conferma" dopo le modifiche), mi arriva una raccomandata di recesso dal contratto. Ma si trattano così i clienti? Se ci fosse stato qualche problema, avrebbero dovuto farlo presente! Quindi ho ricontattato gli operatori. Non mi hanno dato molte speranze di conservare il mio conto, tuttavia mi è stato detto che non c'è alcun impedimento ad aprirne un altro sempre con ING (ma stiamo scherzando? Per quale motivo dovrei ripetere la trafila?). Ne deduco che dei miei soldi ING non sa che farsene, però non credo che ad altri istituti bancari non interessino (viste anche le cifre).

Scusate lo sfogo, probabilmente fuori luogo in questa sede, ma dovevo manifestare le mie perplessità sulla gestione della clientela da parte di ING.

2 RISPOSTE 2

@LeoBos67 non è fuori luogo, in fondo questo Forum si sta palesando sempre più come un Muro del Pianto... Arancione...

Leggendo i post di questo Forum sull'argomento e riscontrando ancora la problematica del recesso unilaterale per mancato aggiornamento della documentazione comprovante l'identità del correntista e la mancata compilazione del questionario imposto dalla normativa antiriciclaggio, mi sono fatto una mia idea.

ING non è che abbia piacere a "cacciare" i propri clienti..., ma è costretta a farlo se non vuole incorrere nuovamente nelle sanzioni irrogate, a suo tempo, dalla Banca d'Italia.

Come al solito vi è la solita corresponsabilità: la Banca non usa bene i canali comunicativi a disposizione con il cliente per sollecitarlo a tenere aggiornati i propri dati identitari e finanziari, mentre il cliente si disinteressa di accedere con costanza al conto e quindi perde l'occasione di conoscere tutte le notizie che lo riguardano direttamente.

Per il resto il panorama bancario italiano è abbastanza ampio e diversificato tale da soddisfare qualunque tipologia di cliente. Giusto @GabrieleSmiley Strizza l'occhio