239290membri
151768post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Pignoramento conto corrente

Buongiorno,

ho appena subito un pignoramente da parte di Ag.Entrate per vecchi debiti e non avendo uno stipendio fisso ma emolumenti da agente di commercio che possono variare da un mese all'altro da poco più di 1000 € a 3/4000, vorrei capire di cosa poter disporre per il mio mantenimento dal momento che è specificat che per emolumenti fino a 2500€ sia pignorabile 1/10 dell'emolumento stesso, da 2501 a 5000 € 1/7 e oltre 1/5 dell'emolumento.
Significa che io potrò operare solo per differenza o devo preoccuparmi io di calcolare di quanto disporro ogni singolo mese ?
Grazie

17 RISPOSTE 17

@gguido il pignoramento per autonomi è diverso da quello previsto per i dipendenti.

Innanzitutto la Legge non prevede limiti di pignorabilità per gli autonomi; tuttavia la sentenza 795/2022 della Corte di Cassazione ha in qualche modo riconosciuto un limite (tre volte l'assegno sociale poco meno di 1400€).

Trattandosi però di una sentenza e non di provvedimento ex Lege la banca potrebbe comunque dar corso al pignoramento per tutte le somme presenti sul conto.

Ovviamente in tale circostanza potrai contestare tale impostazione con gli strumenti previsti dalla normativa vigente

 

Grazie.

Dubito che potranno pignorare tutto il cc che ogni mese riceve un bonifico che serve nella quasi totalità al mio sostentamento e lavoro. La ING dice che farà quanto richiesto dal tribunale e dovranno pure farti vivere

@gguido  secondo me ti conviene richiedere la rateazione dei debiti tributari cercando di avere i maggiori vantaggi possibili dall'eventuale applicazione della "rottamazione".

In caso di accoglimento potrai pagare in mdo dilazionato le tue pendenze ed il conto verrà sbloccato

non concesso. lo avevo già fatto

@gguido a rettifica della prima risposta: non sembra essere quantificato l'importo di impignorabilità per l'autonomo ma dovrà essere quantificato dal Giudice (leggi https://www.studioavvocatospada.it/sequestro-e-pignoramento-si-al-minimo-vitale-anche-al-lavoratore-...). Questo significa che la banca procede a pignorare quanto richiesto da AdE e tu dovresti ricorrere all'avvocato  per farti garantire il minimo vitale. Credo ti convenga seguire la strada proposta con la seconda risposta

@gguido  ha scritto:

non concesso. lo avevo già fatto

mi dispiace.non avevo letto prima di inserire l'ultimo commento

Grazie ancora. Vedremo

In bocca al lupo @gguido 

Buongiorno. Mi chiedo come possa una persona alla quale hanno già pignorato l'intero stipendio dal conto (come nel mio caso) potersi rivolgere ad un avvocato per concordare una rateizzazione . Con quali soldi pago la parcella all'avvocato ? mi pento amaramente di aver apero un conto presso questa Banca che Banca non e'. Difficoltà in tutto: nella comunicazione, nelle informazioni, personale addetto maleducato. Credo che il loro compito sia quello di far recuperare i pagamenti insoluti visto la quantità numerosa di persone che si sono trovate in questa situazione solo con ING. Mai successo in altre banche o almeno previo avviso .