236529membri
147312post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Mancata ricarica hype carta Banca sella con cdc

Buongiorno vorrei capire se è diffuso il problema della negata ricarica di carta hype di Banca Sella con la CDC Ing. Ho effettuato senza problemi ieri una ricarica ok, stamattina mi da problemi. Non è questione di Black list (poi si tratta di Banca Sella) dell'istituto destinatario perché fino a ieri ripeto sono riuscito.
15 RISPOSTE 15

Ciao @Xander88,

delle locuzioni <<fino a ieri andava tutto bene>> sono pieni i post inerenti a problemi con Revolut, BBVA, ecc...

In realtà bbva e revolut sono istituti di credito non italiani ci starebbe anche l'high Risk o black list, ho lavorato in Che banca per 5 anni e anche lì spesso le ricariche verso prepagate " estere" (seppur iban italiano) venivano bloccate perché subentrava l' ufficio Monitoraggio per la sicurezza delle transazioni online (proprio perché subentrava il concetto di black list). Banca sella è banca italiana con sede legale in Italia, non ha senso. A questo punto non è sensato mettere in mezzo l'high Risk o black list delle banche destinatarie quanto piuttosto l'intento di bloccare le operazioni in sè di ricarica di altre carte con carta di credito ing.
PS. E cmq anche i pagamenti verso fonti in black list da noi venivano comunque autorizzati, con segnalazione dell'assistenza clienti tramite ticket agli uffici interni, di volta in volta se il cliente chiamava e autorizzava sotto la propria responsabilità l'autenticità dell'operazione.
È questione di chiarezza senza mettere in mezzo black list inesistenti.
Buongiorno
Ho anch'io la stessa problematica con carta hype di banca sella......mi vengono negate transazioni sulla stessa......contattando il servizio clienti ing e il servizio antiriciclaggio della banca, mi è stato detto che loro non possono far nulla......ma posso capire perché, visto che carta è conto sono dello stesso intestatario, me medesimo, il platform della carta dovrebbe essere a mia disposizione e gestibile, la banca sella è italiana, con iban italiano e con sede in Italia?
Spero che il problema venga risolto quanto prima o che qualcuno possa darmi una soluzione in merito.
Grazie

@Xander88 personalmente non sono d'aiuto e trovo l'argomento dei rapporti tra conto ING e svariati operatori esterni che crescono come funghi ed a cui è difficile star dietro di modesto e momentaneo interesse ma ciò premesso trovo il tuo post significativo per le tue passate esperienze professionali che ci riferisci che stanno a testimoniare che certi protocolli non siano solo afferenti a ING ma di prassi anche per altri gruppi e istituti bancari. Da citare quando si presenterà qui il prossimo a dire che solo ING fa questo o quello.

 

@Xander88  Non ho la carta Hype, ma possiedo la Revolut, che non me la fa caricare con la carta di credito ING. Ho risolto ricaricandola con la carta Curve associata alla CDC ING, per analogia dovrebbe funzionare anche la ricarica sulla carta Hype.

@Xander88 e @Beppe_81, la ricarica delle carte viene vista quasi sicuramente come forma di autofinanziamento, quindi bloccata dalla banca. Le carte sono strumenti di pagamento e non strumenti atti a ricaricare carte personali, in modo tale da poter magari eludere commissioni sul prelievo che altrimenti avresti avuto con la carta di credito.

A disposizione rimane sempre il classico bonifico bancario, quello è sempre permesso.

Tale prassi non viene adottata solo da ING, bensì dalla maggior parte degli istituti bancari, emittenti di carte ecc…
Non so se hai letto integralmente il mio post e non so se hai mai lavorato nel campo. Qui si discute della errata risposta della banca ing che vieta ricaricare carte prepagate esterne con cdc ing per motivi di sicurezza e antifrode, facendo leva sull'high risk o black list in capo all'ufficio antifrode.
Quando si parla di questo bisogna sapere che la transazione sospetta solitamente può venire bloccata per precauzione dall'interno ma subito dopo dovrebbe avvenire una piccola chiamata dall'ufficio antifrode, solitamente con sede all'estero o Romania, che vi chiede l'autenticità Dell'operazione. Se viene confermata dal cliente l'ufficio poi deve permettere al cliente di rieseguire utilmente l'operazione.
Questo ha niente a che fare con quello di cui si parla, della negata possibilità di ricarica di prepagate con cdc ing. Qua si deve parlare della nuova policy bancaria, ovviamente non discutibile perché scelta aziendale, di vietare tutto questo per far sì che non si eludano le commissioni eventuali di un prelievo che si sarebbe dovuto fare per avere disponibilità di quella somma.
Il fatto eseguire una ricarica di una carta esterna con carta di credito non è illegale e non è autofinanziamento perché già utilizzando uno strumento di credito di una banca per fare un'acquisto fisico stai già autofinanziandoti. La ricarica online non è altro che un pagamento online come flusso interbancario.

PS. Fidati che Unicredit, Intesa San Paolo, Findomestic banca permettono questo tipo di operazione (con Banca sella, banca italiana e sede legale in Italia, SICURO). ESPERIENZA PERSONALE E PROFESSIONALE.
Ripeto le mie risposte sono dettate da esperienza dia come cliente di diverse banche che da ex dipendente di una banca non piccolina di un gruppo importante come Mediolanum.

@Xander88 per avvertire qualcuno che ti rivolgi a lui anteponi @al nome