239841membri
152573post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Cambio Mutuo da variabile a fisso LEGGE di Bilancio 2023

RISOLTO

Aspetta almeno che licenzino la Legge di Bilancio...

ho sentito nel tg economia è ch'è stata rispolverata una "vecchia legge" di 4 o 5 anni fà ma cho non era mai stata attuata, quindi non so se dovremmo aspettare la attuazione della finanziaria

aggiornaci se te l'hanno accettata, di solito ignorano queste richieste. facci sapere anche a che condizioni. grazie

Per chi ha il mutuo ing a tasso variabile legato all'Euribor 1 mese (come ho io, ma credo tutti i mutui ing a tasso variabile), la trasformazione in fisso non appare conveniente. L'euribor 1 mese è oggi 1,9% circa (rispetto a 2,1% dell'euribor 3m e al 2,7% dell'euribor 6 mesi). Mettiamo che il vostro mutuo scada tra quindici anni: se passate al fisso dovete fare riferimento all’IRS 15 anni che oggi è pari al 3%. Poniamo che lo spread che ing vi ha appplicato sia 1,1%: oggi state pagando un tasso variabile del 3% (1,9%+1,1%). Se passate al fisso, considerando che lo spread applicato deve rimanere lo stesso, paghereste il  4,1% (3%+1,1%), quindi oltre l’1% in più. Lo fate per proteggervi da un ulteriore rialzo dei tassi da parte della BCE? Ok, però, in base alle dichiarazioni fatte nell’ultimo meeting della settimana scorsa, la BCE potrebbe alzare ancora di 1,25% nei prossimi 3-5 mesi. Stiamo larghi e ipotizziamo +1,5%. L’euribor 1 mese, che si muove praticamente in sintonia con i tassi BCE, andrebbe circa al 3,4% e il vostro tasso finito al 4,5%. Quindi vi vincolereste da subito a pagare un fisso del 4,1% per proteggervi dal rischio di pagare l’anno prossimo e per un certo periodo il 4,5%, togliendosi la possibilità di beneficiare di successivi ribassi dei tassi (a mio avviso assai probabili a partire da fine anno prossimo).

Se state pagando un variabile basato sull’euribor 3 mesi, il discorso non varia, a mio avviso. Solo se state pagando su euribor 6 mesi potreste farci un pensierino.

Ed è un discorso che vale per tutti i mutui con scadenza residua dai 5-6 anni in su, dove l’IRS è simile (anzi leggermente più alto) a quello a 15 anni di questo esempio. Se avete una scadenza residua a 20 o 25 anni (che è il limite massimo per usufruire di questa possibilità), è leggermente più conveniente passare al fisso rispetto ai 15 anni, dato che l’irs a 20 e 25 è rispettivamente più basso di 0,2% e 0,4% circa rispetto all’IRS 15 anni.

Il limite isee è 35.000 e, a scanso di equivoci, il tetto di 200.000 € fa riferimento all'importo originario del mutuo, non a quello residuo.

@Advopea,

ritengo sia prematuro fare calcoli astronomici prima di leggere che norma verrà varata.

Nel 2012 era previsto di passare dal variabile al fisso portandosi in dote lo spread del primo.

Anche adesso, come da esempio fatto.
Hai detto delle cose giustissime! La proposta del governo, se è quando verrà approvata, non sarà assolutamente conveniente, perché il tasso Eurirs 10 o 20 anni è molto alto, in più devi aggiungere lo spread del contratto di mutuo (il mio spread ad es. è 1.8%) ditemi dov'è la convenienza della proposta Meloni. Io andrei a pagare un tasso fisso intorno al 4%. A questo punto meglio la surroga, si trova sotto il 3.5%.
Buon pomeriggio, ci sono novità in merito?

@Romgio82,

la principale novità è che la Legge di Stabilità è stata approvata anche dal Senato.

 

Come spesso capita in questi casi, occorrerà poi attendere qualche Direttiva attuativa anche se la struttura del provvedimento è sostanzialmente quella del 2012, norma alla quale, come detto, non aderii.

E minuziosi calcoli di altro Utente hanno confermato che, salvo nell'immediato, il cambio potrebbe non essere vantaggioso.