234743membri
144410post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Protesto assegno piu spese senza tener conto del decreto del 03 Marzo 2020 (coronavirus)

Buonasera, dopo aver chiamato per 5 giorni consecutivi alla direct per avere un appuntamento e versare un assegno piu contanti, in tempi utili per coprire un assegno a fine mese, la banca mi manda in protesto per aver sforato un giorno 136 euro a copertura dell'assegno di 500 che dovevo al creditore.

Sono andato giorno 23 Marzo in banca a Napoli e la guardia mi ha letteralmente buttato fuori perchè insisteva che dovevo prendere l'appunatmento. Mi metto a telefono per 5 giorni, e solo il 27 del mese di marzo mi danno appuntamento. Entro in filiale e chiedo: Scusi ma se verso un asegno il 27 ce la facciamo a copreire lk'assegno che mi entra il 1 Aprile? la conseulente mi dice di si, ed io fidandomi verso assegno e contanti a copertura di un assegno di 500 euro.

Morale della favola?

Per prima cosa la Ing Direct mi ha protestato ( non lo poteva fare in base al decreto emergenza covid-19)

Per seconda cosa mi chiede circa 180euro di spese per un protesto illegale, ed inotre si firiuta di pagare lo stesso l'assegno al creditore visto che i soldi ci sono sempre stati.

Cosa posso fare? Ho caontattato il mio legale che mi consigliava di denunciare per truffa la banca è richieder eil risaricmento per il protesto e le spese che non poteva fare.

Ad oggi io domani mattina vado in banca è cerco diparlare con un consulente, se non risolvo vado a denucniare e poi vediamo se potevano infischiarsene del descreto Conte.

5 RISPOSTE 5
, da quanto asserisce si desume che il titolo non fosse datato e rilasciato correttamente ed è meglio che non aggiunga altro. Ciò detto la normativa cui ti riferisci fa riferimento alle "zone rosse" originali e non è mai stata estesa al resto dell'Italia. Pur in presenza di una nota del Notariato che esprime la valutazione di un estensione intrinseca a tutta Italia nulla è stato definito. Credo che su tali basi una denuncia per truffa non sortirebbe effetto. Ma se il tuo legale consiglia in tal senso fai pure. Sono comunque dispiaciuto per il tuo disagio. Ps. la mia è solo una valutazione tecnica.

Mah... se hai già ricevuto un parere legale... non capisco se tu abbia postato per un (lecito) sfogo o nella speranza che Conte sia Cliente ING e frequentatore della Community....

Il decreto è cambiato 3 volte, variando fino a zona rossa cosiderata tutta Italia. Leggete:
“ Detti soggetti erano quindi inizialmente da identificarsi in coloro che ricadevano in uno degli undici Comuni della così detta “zona rossa” e successivamente in tutti coloro che ricadevano nei Comuni della Regione Lombardia e nei Comuni delle Province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emila, Rimini, Pesaro e Urbio, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padva, Treviso e Venezia. Da ultimo, da una individuazione su base comunale e provinciale, si è passati ad un'individuazione su base nazionale: la zona protetta è stata estesa a tutta Italia e, di conseguenza, la norma in commento trova applicazione per l'intero territorio nazionale “
Quindi cosa sto a fare qui? Bene ero qui non per porre una domanda, perché quelle le farà il mio legale in altra sede, ma per far capire ai clienti che questa banca non è diversa dalle altre in quanto a menefreghismo e assistenza ai clienti. Se ci sono delle regole è vanno rispettate, come prendere appuntamento per telefono prima di recarsi in banca, fate in modo che ci sia modo di prendere appuntamento e non avere lo stesso dimezzato call center per un utenza telefonica che aumenta e triplica. Mi avete fatto aspettare 5 giorni facendo sforare di 1 giorno l’assegno. Alla fine io vado in protesto Dopo il vostro ritardo di 5 giorni per l’appuntamento? Mah
A parziale rettifica di quanto detto in precedenza: con dpcm del 6/4 (a tale data il tuo assegno era già stato protestato in assenza di una norma specifica) è stata estesa la normativa inizialmente prevista a livello locale a tutto il territorio nazionale con effetto retroattivo. Fermo restando che il protesto è avvenuto prima dell'entrata in vigore della norma (quindi di per sé legittimo), lo stesso dovrebbe essere automaticamente cancellato dal registro informatico tenuto delle cciaa. Non dovresti pertanto subire le conseguenze negative in termini reputazionali. Ne sono ovviamente lieto. Una buona giornata

Ciao @Ffarucci,

ho inoltrato la tua segnalazione all'ufficio competente per una verifica.

Riceverai un riscontro quanto prima.

 

Buona giornata,

AnnaMaria_ING