239099membri
151515post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Modifica plafond carta di credito oro

Ho fatto richiesta dell'aumento del plafond in data 22/07/21.
Mi è arrivata contestualmente una mail che confermava la modifica ma ad oggi non è cambiato nulla, anzi.
Se provo a rifare richiesta mi compare il messaggio che nn ho i requisiti.
Non capisco se vale la mail ricevuta o il messaggio che visualizzo.
7 RISPOSTE 7

Buongiorno @Elepise , la richiesta di aumento del plafond per la carta di credito è a tutti gli effetti un'operazione di finanziamento nei tuoi confronti: la banca pertanto valuterà nuovamente il tuo merito creditizio prima di concedere o negare l'incremento.

I tempi pertanto non sono brevissimi.

@Elepise  ha scritto:
Ho fatto richiesta dell'aumento del plafond in data 22/07/21.
Mi è arrivata contestualmente una mail che confermava la modifica ma ad oggi non è cambiato nulla, anzi.
Se provo a rifare richiesta mi compare il messaggio che nn ho i requisiti.
Non capisco se vale la mail ricevuta o il messaggio che visualizzo.

--

 

Direi che non sia proprio il caso di fidarsi troppo della mail, che potrebbe essere intesa come "richiesta correttamente ricevuta".

La procedura è abbastanza farraginosa, nel senso che non è possibile monitorarla autonomamente, né aspettarsi giustificazioni nel caso l'aumento venga respinto.

 

La sostanza è che se vedrai il plafond aumentato: allora la richiesta è stata accolta, altrimenti NO.

 

Ho anche proposto di specificare fin da subito SE e di QUANTO l'aumento di Plafond fosse concedibile al singolo cliente, ma credo proprio che non ci sia verso perché (forse) ai funzionari piace di far stare sulle spine i clienti (credo).

 

Al sottoscritto, diverso tempo fa, l'aumento è stato negato e mi è toccato scoprirlo via operatore di Call Center e senza che mi venisse fornita giustificazione alcuna! Davvero antipatica la cosa.

 

Risultato: mi sono rivolto ad altra banca per avere l'utilizzo di un'altra carta di credito con autonomo plafond aggiuntivo! Smiley Lingua

Buondì @finder , secondo me l'informazione  "se e di quanto" possa essere incrementato il plafond non può essere fornita da subito essendo la decisione bancaria subordinata alla verifica del merito creditizio difficilmente effettuata da una banca in tempo reale.

Concordo comunque con te sul fatto che il cliente ha diritto di ricevere, in tempi ragionevoli, una risposta posiiva  o negativa che sia.

Ho proposto, anni fa ormai, un implementazione del sistema informatico Ing al fine di poter monitorare lo stato delle proprie pratiche ed istanze ma, sino ad oggi, pare che la banca non abbia preso in considerazione l'innovazione.

A presto

@MIRKOSARA  ha scritto:

Buondì finder , secondo me l'informazione  "se e di quanto" possa essere incrementato il plafond non può essere fornita da subito essendo la decisione bancaria subordinata alla verifica del merito creditizio difficilmente effettuata da una banca in tempo reale.

Concordo comunque con te sul fatto che il cliente ha diritto di ricevere, in tempi ragionevoli, una risposta posiiva  o negativa che sia.

Ho proposto, anni fa ormai, un implementazione del sistema informatico Ing al fine di poter monitorare lo stato delle proprie pratiche ed istanze ma, sino ad oggi, pare che la banca non abbia preso in considerazione l'innovazione.

A presto

 

---

Mi spiace, ma non condivido che la cosa DA ME PROPOSTA a suo tempo, non sia fattibile fin da subito! Ormai gli algoritmi sono imperanti e ci vuol podo (ad es.) ad impostare un diniego automatico dell'aumento al cliente che ha avuto la carta sospesa nell'arco dell'ultimo trimestre per insussistenza dei fondi, ovvero ad abilitare un tot di aumento (magari dopo un anno di utilizzo) in relazione al saldo medio del conto oppure al saldo medio degli accrediti stipendiali.

 

Non prendiamoci in giro please.

 

Al limite il cliente potrebbe anche chiedere qualcosa di più rispetto a quello stabilito automaticamente dalla Banca e allora è giusto che scatti il c.d. merito creditizio umano... con i connessi tempi di allungamento di esame e concessione.

 

Riguardo il monitoraggio sullo STATO della Richiesta credo che sia l'ABC di qualunque procedura on-line, ma siamo certi che ING sia davvero una banca ON-LINE? Smiley Lingua

 

Ciao @finder continuo a non concordare con te (forse per la prima volta):

il problema non è solo tecnico ma anche  giuridico: la banca non dovrebbe poter effettuare una preventiva valutazione del merito creditizio: utilizzerebbe infatti i dati personali per scopi diversi dagli utilizzi concessi dalla Legge e/o dal cliente (legge privacy).

Inoltre mi chiedo un'eventuale pre-affidamento di questo genere non sarebbe un vera e propria concessione di credito con obbligo di comunicazione ai sistemi di controllo (Sic  Crif eventuialmente Centrale rischi) con automatica perdita di merito creditizio per eventuali richieste in corso con altri istituti?

Inoltre, specie in questi periodi complicati, il merito creditizio del cliente è rapidamente cangiante e dunque, ogni banca richiede comunque informazioni commerciali aggiornate ad ogni richiesta di affidamento: (bollettino protesti / controllo pregiudiziali / visura altri finanziamenti etc). Il tutto non avviene in tempo reale

- Ultima ma non ultima: se la banca oggi stabilisse anticipatamente un valore di merito creditizio ed il cliente il giorno dopo richiedesse e ottenesse un finanziamento da altro istituto, la banca a tuo parere dovrebbe basarsi su un indice di affidabilità variato senza alcun controllo?

Aspetto tue osservazioniSmiley Molto-felice

Non ti preoccupare @MIRKOSARA il mondo è bello proprio perchè ognuno la pensa diversamente ed è libero di avere la propria opinione! Smiley Molto-felice

Ti dico subito che non essendo un addetto ai lavori non so certo risponderti a quali problematiche andrebbe incontro la Banca da un punto di vista giudirico preimpostando - sulla scorta di alcuni dati oggettivi e misurabili - un diniego o un aumento del plafond. Le obiezioni circa la variabilità del merito creditizio non le ritengo di pregio, visto che la cosa riguarderebbe anche il caso di concessione vagliata da un essere umano!

Io mi limito soltanto a constatare che, da un punto di vista prettamente informatico, la cosa è fattibilissima e, ti dico anche di più! alcune verifiche e controlli esterni alla banca le potrebbe fare molto più accuratamente e velocemente un BOT che non un essere umano!

Ovviamente la nostra è solo mera speculazione, mancando l'oste: ovvero la volontà della banca nell'introdurre migliorie nella procedura "informatica" che regola la concessione degli aumenti di plafond della carta di credito. Smiley Triste

Infatti è sempre gradevole confrontarsi: insieme si riesce a vedere, in base alle specifiche competenze di ciascuno, le problematiche da più angolazioni.

Sono comunque anche io convinto che le difficoltà tecniche ed informatiche non siano insormontabili ma ho forti riserve per quelle giuridiche.

Ti saluto @finder  e mi auguro tu sia in procinto di andare in ferie Smiley Molto-felice