237810membri
149056post
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

AUMETO RATA MUTUO

RISOLTO

Vorrei ricevere informazioni sul notevole aumento della rata del mio mutuo. in due mesi c'e' stato un aumento di circa 60 euro...come e' possibile????

1 SOLUZIONE ACCETTATA

Soluzioni accettate
Soluzione

Buonasera @ZIALUCRE40  @Elia2017   @Axelfras84 il tasso variabile è chiaramente soggetto alle oscillazioni del mercato. Nel momento stesso in cui il mutuo è stato sottoscritto avete intrinsecamente accettato il rischio di un aumento della rata in cambio, come detto da @Gabriele, di un tasso molto più basso del corrispondente fisso. Ovviamente chi a suo tempo ha consigliato il variabile certamente non presupponeva che sarebbe scoppiata una guerra in Europa: non ne farei una colpa.

Visualizza soluzione nel messaggio originale

26 RISPOSTE 26

Guarda quale fosse l'Euribor due mesi fa ed oggi....

salve mi intrometto nella discussione perchè anche io ho questo problema.. ho controllato i valori euribor e infatti siamo passati da valori che andavano in negativo ( -0.4 a maggio a +0,7 a settembre)..

a me purtroppo un consulente ing, quando feci la surroga, mi consiglio il variabile perchè i tassi sarebbero scesi e sarei andato a risparmiare.. ora però rischio di tornare ai costi del vecchio mutuo dal quale feci la surroga e allo stato attuale delle cose visto come sono saliti i valori temo che l'eurobor arrivi a superare anche l'1%. dovrò chiamare per vedere se posso agire in qualche modo (passare ad un fisso o al variabile con tetto massimo).. alle brutte si cambia banca

Ciao @Axelfras84 (e di riflesso anche @ZIALUCRE40)

Il motivo della convenienza che hai riscontrato a suo tempo nel Mutuo Arancio, decidendo la surroga, era un più favorevole "spread" ovvero l'interesse della banca a cui si somma l'Euribor (o l'Euris per i fissi) di riferimento e che per ING è quello ad 1 mese.

 

Storicamente i variabili a 15 e più anni, a volume, sono più convenienti e te lo posso confermare essendo già al terzo mutuo (tutti NON con ING).

Relativamente all'ultimo, ho tenuto conto di quanto finora (sono oltre la metà dell'ammortamento 25ennale) ho realmente risparmiato ed è una cifra... "spudorata" che utilizzo come bilanciamento della rata che da ottobre mi aumenterà (almeno) del 5/6%, in attesa della scadenza di alcuni investimenti per togliermi definitivamente il problema mutuo.

 

Chiarito ciò, qualunque decisione tu prenda, è quel valore (spread) che dovrai valutare.

L'importo finale della rata, magari spalmando l'ammortamento su un maggior numero di anni, è meramente finalizzata allo "sbarcare il lunario", non a pagare meno.

Io in soli 3 mesi ho visto un aumento a di poco insostenibile circa 150 € ora il tasso applicato è del 2.46 mentre ad inizio anno era poco più della metà
Soluzione

Buonasera @ZIALUCRE40  @Elia2017   @Axelfras84 il tasso variabile è chiaramente soggetto alle oscillazioni del mercato. Nel momento stesso in cui il mutuo è stato sottoscritto avete intrinsecamente accettato il rischio di un aumento della rata in cambio, come detto da @Gabriele, di un tasso molto più basso del corrispondente fisso. Ovviamente chi a suo tempo ha consigliato il variabile certamente non presupponeva che sarebbe scoppiata una guerra in Europa: non ne farei una colpa.

Non ho parlato di colpe, e certamente...ero e sono consapevole delle oscillazioni di mercato...ma ora cerco solo un confronto con la Banca un dialogo per quanto possibile al fine di trovare una soluzione che sia indolore per entrambi

Ciao @Elia2017,

come dovresti sapere, questo è solo un Forum tra noi Clienti ING e non un canale assistenziale o di contatto alternativo.

 

Per mera curiosità, nell'ambito di un valido contratto tra un Soggetto che persegue il fine del lucro ed un altro "passivo", quale margine ipotizzi che esista per <<trovare una soluzione che sia indolore per entrambi>> o come immagini che ciò possa concretizzarsi?

La soluzione, è esattamente quella trovata 7 anni fa , ovvero rinegoziare il mutuo a condizioni migliori, sé ovviamente ci sono i presupposti. Lucro non Lucro questo non deve concretizzarsi in un dilemma, ma chiedere non è mai sbagliato qualunque sia il tuo intelocutore.
Preciso inoltre che in maniera oggettiva in questi anni ho goduto come altri di tassi molto convenienti....ho preso il dolce ma sé posso evitare l'Amaro almeno non avro' nulla da rimproverarmi....anzi è un modo anche questo per sfruttare il mercato....... a chi offre meglio.

Ciao,

anche io ho lo stesso problema: ho stipulato un mutuo a luglio, anche a me mi consigliarono di andare su un variabile, adesso la rata mi è salitò di 150 euro in 2 mesi per cui ho chiamato il call center per capire se fosse possibile passare al fisso, ma mi hanno detto che non è possibile. A mio avviso se la banca lo volesse si potrebbe trovare tranquillamente una soluzione rinegozianco un tasso fisso senza necessità di ricorrere a Surroga. Qualcuno ha provato a chiedere una rinegoziazione verso un fisso?